John Wesley – Recensione: Disconnect

Dopo una serie di uscite che hanno incontrato difficoltà di distribuzione (a parte il solito Giappone) ritroviamo nel roster Inside Out un’artista minore, poco noto nonostante una già lunga carriera musicale iniziata addirittura nei primi anni Ottanta e con la nomea di stimato session man con chitarra e voce per molti artisti (Porcupine Tree nell’ultimo decennio ma anche Mike Tramp, Fish, Sound Of Contact).

“Any Old Saint” è rappresentativa dello stile di John Wesley, un rock melodico ma dalla connotazione malinconica e dalle pulsioni alternative; bellissima la parte solista che ha sì reminiscenze blues ma le porta verso una deriva più classicamente rock, un pezzo che ci ha ricordato anche gli ultimi Anathema; notevole anche il tocco alla chitarra del mitico Alex Lifeson su “Once A Warrior” uno dei tanti passaggi ben modellati di questo “Disconnect”, uscita comunque borderline per buona parte dell’utenza di Metallus.

Non sappiamo se sia la qualità dei nostri mp3 (pur attivatici dal promoter ufficiale) ma i suoni non sono granché (un po’ impastati) anche se non compromettono in toto la resa dei brani di questo sesto lavoro solista del chitarrista americano.

Ribadiamo, sempre di rock tranquillo si parla quindi i metalhead più intransigenti possono girare alla larga dal prodotto mentre chi vuole semplicemente apprezzare un buon CD di classic rock americano dal taglio moderno si faccia pure avanti.

Voto recensore
7
Etichetta: Inside Out

Anno: 2014

Tracklist:

01. Disconnect

02. Any Old Saint

03. Once A Warrior

04. Window

05. Gets You Everytime

06. Mary Will

07. Take What You Need

08. How Goes The War

09. New Life Old Sweat

10. Satellite


Sito Web: http://www.john-wesley.com/

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login