Joe Bonamassa – Recensione: Different Shades Of Blue

Sta diventando un po’ noioso parlare delle nuove uscite discografiche di Joe Bonamassa. Intendiamoci, non perché le suddette uscite, e quindi anche questo lavoro, portino con sé anche solo una minima traccia di noia, anzi esattamente il contrario. Come i suoi predecessori, l’undicesimo album del chitarrista è realizzato con una perfezione maniacale e al tempo stesso con una grande varietà e un gusto per l’utilizzo dello strumento che confermano, se mai ci fosse ancora bisogno di conferme, il grande talento di Bonamassa. Tra l’altro, “Different…” si caratterizza per essere il primo lavoro interamente composto da brani scritti da Bonamassa e rispecchia in pieno il titolo che gli è stato assegnato. Una delle caratteristiche di questi brani infatti è la capacità di spaziare in un ampio raggio di emozioni e sensazioni, tutte ricamate attorno a brani che a loro volta esplorano diverse sfaccettature del blues.

Dopo l’intro in stile hendrixiano affidato al minuto e poco più di “Hey Baby” c’è subito il primo colpo al cuore provocato da “Oh Beautiful!”, un brano lento dove la voce a cappella si alterna con gli strumenti in un duetto struggente; “Love Ain’t A Love Song”, al contrario, anche se ci ricorda che “happiness is pain”, è caratterizzata da un ritmo vivace e da una massiccia presenza dei fiati, che danno una connotazione scherzosa al pezzo. L’album mantiene la stessa struttura per tutta la sua durata, così come rispetta gli stessi standard elevati a cui Bonamassa ci ha già abituato in tutti i suoi lavori precedenti. Allo stesso modo, la fluida e dinamica “I Gave Up Everything For You, ‘Cept The Blues” si contrappone alla malinconia novembrina della title track, in un’altalena di emozioni continua di cui Joe Bonamassa è l’istrionico filo conduttore. Da non trascurare, infine, la conclusiva “So, What Would I Do”, con il suo delicato duetto fra voce e piano, scarna ed essenziale ma ancora una volta azzeccata. Promozione a pieni voti, tanto peer cambiare, una promozione ulteriormente meritata dato che somma la bravura del Bonamassa esecutore a quella dell’autore.

Voto recensore
8
Etichetta: Provogue Records

Anno: 2014

Tracklist:

01 – Hey Baby (New Rising Sun)
02 – Oh Beautiful!
03 – Love Ain’t A Love Song
04 – Living On The Moon
05 – Heartache Follows Wherever I Go
06 – Never Give All Your Heart
07 – I Gave Up Everything For You, ‘Cept The Blues
08 – Different Shades Of Blue
09 – Get Back My Tomorrow
10 – Trouble Town
11 – So, What Would I Do


Sito Web: https://www.facebook.com/JoeBonamassa?fref=ts

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login