Header Unit

Vanish – Recensione: Come To Wither

L’ultimo colpo di coda dell’anno è ad opera dei Vanish. La band tedesca piazza un secondo album di livello artistico non indifferente, che potrebbe piacere, e non poco, agli estimatori di Symphony X, Savatage ed Angel Dust. “Come To Wither” contiene dieci brani (la title track è un inutile intro) di power metal maturo e pianistico, intriso di atmosfere prog e caratterizzato da una voce al vetriolo dell’ottimo Bastian Rose, impegnato anche alle tastiere.

I Vanish sono abili a utilizzare partiture di metal classico, in cui i tasti d’avorio indicano la strada, come ai tempi d’oro dei Savatage di “Edge Of Thorns”, mescolandole a sonorità moderne, in cui fanno capolino synth e suoni di keys ad effetto. L’opener “Great Collapse” parte spedita su un riffing possente, valorizzato da una produzione gonfia, in cui le linee melodiche di Rose si rifanno, e non poco, alla scuola di Russel Allen, talmente sono intense e rabbiose. Ma in “Come To Wither” saltano all’orecchio anche i momenti strumentali, che mettono in mostra, come nella lunga e complessa “The Grand Design”, l’abilità dei nostri negli arrangiamenti e nei passaggi più smaccatamente prog, tra cambi di tempo e svolazzi di chitarra e tastiera. Il sottoscritto ha perso letteralmente la testa per brani come “Hope Shall Rise” ed “Hollow”, che richiamano i lavori di sua maestà Oliva, ma, soprattutto, il symhponic metal con un pizzico di thrash dei grandiosi Angel Dust. “Come To Wither “ non riceve la standing ovation finale, solo perché ci sono un paio di episodi in cui i Vanish provano ad accelerare fin troppo il timing e si perdono in inutili masturbazioni solistiche, facendo calare l’attenzione e la tensione (“Curtain Call”).

Ma possiamo accontentarci ed essere più che soddisfatti di un prodotto del valore di “Come To Wither”. I Vanish si beccano comunque il nostro plauso, per aver composto un disco di classe, estremamente tecnico, ma sempre e comunque ricco di passione. Tra le (poche) sorprese di questo 2014, che sta volgendo al termine.

Voto recensore
7,5
Etichetta: Massacre Records / Audioglobe

Anno: 2014

Tracklist:

01. Come To Wither (intro)

02. Great Collapse

03. Bless The Buried Child

04. Renewal

05. This Is How We Die

06. Curtain Call

07. Silence

08. Hollow

09. Hope Shall Rise

10. Reboot

11. The Grand Design


Sito Web: http://www.vanish-metal.com/de/

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login