Header Unit

Blues Pills – Recensione: Blues Pills Live

Con un solo studio album all’attivo, i Blues Pills si sentono già pronti per la release del loro primo live. La compagine svedese ci propone quindi la registrazione della sua performance al Freak Valley Festival e intitola il platter semplicemente “Blues Pills Live”. Vista l’esigua discografia del gruppo, la durata del concerto non può che essere di un’ora scarsa: nonostante il breve tempo dell’esibizione, la band è comunque in grado di rivelare il proprio potenziale.

Tutti i componenti dell’ensemble mostrano infatti la loro verve sul palco: dal piglio à la Janis Joplin della cantante Elin Larsson al gusto per l’improvvisazione strumentale dei suoi tre compagni d’avventura, su tutti il giovanissimo chitarrista Dorian Sorriaux. Per quanto riguarda la setlist, il combo è naturalmente obbligato a pescare anche dai due EP che hanno preceduto l’uscita del primo full-length per comporre una scaletta più corposa. Se consideriamo invece la presenza del pubblico, questo viene lasciato dalla produzione abbastanza sullo sfondo: appare comunque silenzioso ed “educato”, forse preso dalla contemplazione della performance.

“Blues Pills Live”, nelle stesse parole della band, è un prodotto pensato essenzialmente per i fan: uscirà infatti solamente in edizione limitata. La dimensione dal vivo è comunque quella ottimale per fotografare il gruppo, quindi la release è senza dubbio pregevole. Coloro che ancora non conoscono la promettente formazione svedese possono avvicinarvisi sfruttando proprio quest’uscita, considerandola come una sorta di compilation.

Voto recensore
7
Etichetta: Nuclear Blast Records

Anno: 2105

Tracklist:

01. High Class Woman
02. Ain't No Change
03. Bliss
04. Dig In
05. Black Smoke
06. Time Is Now
07. No Hope Left For Me
08. Devil Man
09. Astralplane
10. Little Sun


Sito Web: http://www.bluespills.com/index.php/en/

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login