Asia – Recensione: Asia

John Wetton (King Crimson), Geoff Downes (Yes), Steve Howe (Yes), Carl Palmer (Emerson, Lake & Palmer). E tra parentesi abbiamo messo solo il gruppo principale in cui i musicisti avevano militato prima di dar vita agli Asia. Se non è supergruppo questo, allora quale? Pochi, invece, sono stati i supergruppi (o sedicenti tali) nella storia del rock ad avere avuto un così notevole successo commerciale ed una carriera, seppur con diversi cambi di line-up, così duratura. Per qualche anno e fino a poco tempo fa, addirittura, i quattro si sono riuniti nella formazione originale per ridare vita ed emozione a brani che, a modo
loro, hanno fatto storia.

L’opener e megahit “Heat Of The Moment” è stata oggetto di riletture e parodie – particolarmente gustosa quella di Eric Cartman in un divertentissimo episodio di “South Park”, ma pure il suo uso come tappeto sonoro di una scena clou del film “40 Years Old Virgin” interpretato da Steve Carell – ed è entrata a far parte dell’immaginario collettivo di quegli anni. Le successive “Only Time Will Tell” e “Sole Survivor” sono gemme a cavallo tra prog e pomp rock, ammantate di melodia e sapore epico. Il gusto decisamente British di “One Step Closer” suona forse un po’ fuori contesto in un’opera che ha l’ambizione di essere universale (ricordiamo i concerti, negli anni successivi, in Giappone e nell’URSS), ma gli Asia recuperano immediatamente territorio con le dirette “Time Again” e “Wildest Dreams”, che alle radici prog abbinano raffinate contaminazioni dell’AOR che prendeva forma proprio in quegli anni. Al pop malinconico di “Without You” fa da contraltare l’agile e dinamica “Cutting It Fine”, mentre tocca a “Here Comes The Feeling”, con un tocco di solennità, chiudere l’album.

Un album che, a dispetto di un’immediatezza che potrebbe essere scambiata per superficialità, è il risultato delle sensibilità di quattro musicisti sopraffini, punti di riferimento per le leve a venire.

Voto recensore
9
Etichetta: Geffen Records

Anno: 1982

Tracklist:

01. Heat Of The Moment
02. Only Time Will Tell
03. Sole Survivor
04. One Step Closer
05. Time Again
06. Wildest Dreams
07. Without You
08. Cutting It Fine
09. Here Comes The Feeling


Sito Web: http://www.originalasia.com/

giovanni.barbo

view all posts

Appassionato di cinema americano indipendente e narrativa americana postmoderna, tra un film dei fratelli Coen e un libro di D.F.Wallace ama perdersi nelle melodie zuccherose di AOR, pomp rock, WestCoast e dintorni. Con qualche gustosa divagazione.

1 Comment Unisciti alla conversazione →


  1. Giovanni

    Grandi ricordi, album perfetto!!!

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login