Ranger – Recensione: Speed & Violence

Tornano i Ranger con questo “Speed & Violence”, un chiaro tributo, evidente fin dalla copertina, ai primi album degli Exciter ossia “Heavy Metal Maniac” (1983) e “Violence And Force” (1984). In genere tutto l’album dei finlandesi naviga su rotte che verranno apprezzate da chi apprezza il vecchio speed ed il primo thrash di gruppi come vari Onslaught, Razor, Whiplash, ecc.

In alcuni casi il risultato convince e diverte (senza strafare) come nel caso dell’arrembante opener “Speed & Violence” o di “Without Warning” (che non sfigurerebbe nel primo album degli Anthrax “Fistful Of Metal”), brano veloce che pone sugli scudi la linea distorta di basso di Dimi, che risulta purtroppo essere anche il singer… ed in questo ambito è meno convincente cercando di rincorrere tutti gli stereotipi dell’epoca.

Ancora divertente risultata l’indemoniata “Lethal Force”, in cui si ritaglia un momento di gloria anche il batterista Miko.

Anche la registrazione, grezza e poco nitida, fa parte del pacchetto che i Ranger vogliono proporre alla loro audience ossia un pugno di brani che potrebbero essere usciti a metà anni ’80 senza che nessuno sentisse la differenza.

Nel complesso però i brani non sono così interessanti da essere riascoltati e cadono presto nel dimenticatoio. Poco interessante come il debutto “Where Evil Dwells”.

_ranger-speed_and_violence

Voto recensore
5
Etichetta: Spinefarm Records

Anno: 2016

Tracklist: 01.Intro 02. Speed & Violence 03. Without Warning 04. Demon Wind 05. Lethal Force 06. Satanic Panic 07. Evil Barrier 08. Night Slasher 09. Shock Troops 10. Last Breath
Sito Web: https://www.facebook.com/rangerheavymetal

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login