Nikki Puppet – Recensione: Puppet On A String

Non lasciatevi ingannare dal sorriso sbarazzino di Nicky Gronewold, cantante di questo quartetto tedesco dal look più punk che rock: sotto l’aria apparentemente innocente si cela una voce grintosa e decisa, che pur non lanciandosi in produzioni vocali particolari, dà buona prova di sé e lascia una discreta impressione per chi ama questo tipo di voce e di sonorità. Ad ogni modo, il gruppo è ancora in fase di crescita, e questo è abbastanza evidente per tutta la durata del disco.

I brani che compongono “Puppet On A String”, di durata media intorno ai 3 minuti e mezzo, scivolano via veloci e alcuni si presterebbero addirittura a diventare hit da radio, data la facilità con cui si ascoltano e si memorizzano. Questo naturalmente può essere un vantaggio per chi è alla ricerca di sonorità semplici, ma non bisogna dimenticare che si corre il rischio di cadere nella banalità.

Ci sono comunque aspetti interessanti da mettere in evidenza da un punto di vista strumentale. Non ci sono virtuosismi esagerati, ma la chitarra di Christos Mamalitsidis e il massiccio uso del wah producono alcuni riff abbastanza originali, così come alcune parti di voce campionata (in ‘I Feel Unreal’, ad esempio) giungono inattese a rompere l’atmosfera. Passando brevemente in rassegna gli altri brani, si nota che ‘Grumpy Face’, l’unico brano lento e con parti acustiche, contiene accenti malinconici e rabbiosi, ‘Another World’ ed ‘Ignorance’ sono talmente simili da sembrare quasi una canzone unica (in cui la seconda parte è comunque meglio della prima), ‘Synchronised’ è invece caratterizzata da un giro di chitarra molto pesante e ben fatto, così come è abbastanza particolare ‘Stand Here This Way’, dove compaiono nuovamente le voci campionate.

Un disco di esordio senza infamia e senza lode, in sostanza, con qualche buona idea, ma ancora ad uno stato embrionale, da portare avanti con maggiore convinzione, in modo che il gruppo possa sviluppare maggiormente la propria personalità.

Voto recensore
6
Etichetta: Armageddon Music/ Audioglobe

Anno: 2005

Tracklist:

01. Puppet On A String
02. Sirens
03. Synchronized
04. I Feel Unreal
05. Grumpy Face
06. Another World
07. Ignorance
08. Enjoy
09. Stand Here This Way
10. Insignificant


0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login