Thought Chamber – Recensione: Psykerion

Essendo ufficialmente entrato nei ranghi degli Spock’s Beard da qualche tempo ed avendo in preparazione il ritorno discografico degli Enchant dopo più di dieci anni d’assenza (live a parte) non ci aspettavamo di ritrovare il cantante Ted Leonard ancora coinvolto nel progetto Thought Chamber che fa capo al virtuoso chitarrista Michael Harris.

Non eravamo rimasti particolarmente impressionati dal debutto “Angular Perception” e questo “Psykerion” non fa che confermare il nostro giudizio; album troppo frammentario (diviso in numerose tracce, molte delle quali di breve durata infatti trattasi di concept di materia sci-fi). Il genere è un prog metal che tenta di essere originale nelle linee vocali (Psykerion: “The Question”) e in cambi di tempo che però si rivelano troppo azzardati; “Light Year Time” è stranamente vicina al prog rock di Flower Kings e simili, associazione che sinceramente ci sembra “fuori tema” per il songwriting degli americani.

A parte la pulizia del suono i Thought Chamber suonano a volte come una band underground degli anni ’90 che cerca il passaggio ad effetto ma rimanendo anonima e noiosa (“Kerakryps”); “Behind The Eyes Of Ikk” e “Transcend” sono ovviamente (visto il minutaggio) i pezzi meglio sviluppati ma purtroppo non andiamo oltre l’apprezzamento della mera tecnica esecutiva per una band superflua sotto ogni punto di vista.

Voto recensore
5,5
Etichetta: Inside Out / EMI

Anno: 2013

Tracklist:

01. Inceptus

02. Exodus

03. Psykerion: The Question

04. In The Words Of Avakus

05. Light Year Time

06. Kerakryps

07. The Black Hole Lounge

08. Circuits Of ODD

09. Behind The Eyes Of Ikk

10. Isle Of Bizen

11. Xyrethius II

12. Recoil

13. Breath Of Life

14. Transcend

15. Planet Qwinkle

16. Inner Peace


Sito Web: https://www.facebook.com/ThoughtChamber

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login