Joe Satriani – Recensione: Professor Satchafunkilus And The Musterion Of Rock

Con il suo stile inconfondibile e il suo charme, Joe Satriani torna anche questa volta a farsi sentire con un album interamente strumentale, dove, a vent’anni di distanza dal primo personaggio da lui impersonato, l’alieno di “Surfing With The Alien”, indossa i panni del Professor Satchafunkilus, un illustre esponente della scuola, come si può intuire, del funky. Questo stile musicale è senza dubbio uno dei tratti predominanti di questo album, al quale si abbinano le classiche melodie rock che da sempre sono parte integrante del modo di suonare di Satriani. Da questo punto di vista, l’album si può dividere in due parti; la prima di queste è affidata maggiormente ai brani veloci e appunto dalla connotazione maggiormente rock, come si può facilmente intuire dal titolo di “I Just Wanna Rock” (dove tra l’altro compare l’unica parte parlata di tutto il disco). In questa parte il brano migliore è probabilmente “Overdriver”, caratterizzato da uno di quei riff cantabili al punto che se ne potrebbe fare un coro da stadio, che spesso caratterizzano i pezzi del Satch (il primo esempio di riff del genere che mi viene in mente è quello di “Hands In The Air”, dell’album “Is There Love In Space?”). Anche la successiva “Professor Satchafunkilus” ha un posto di riguardo, soprattutto in virtù del grande uso che viene fatto del wah, e in generale di sonorità più moderne e sperimentali. La seconda parte del disco privilegia invece le sonorità lente e tranquille, e ha i suoi tratti distintivi in “Revelation”, il brano che più si avvicina al classico concetto di ballad, che pure non appartiene al repertorio classico di Satriani, e “Asik Vaysel”, un brano che fa della complessità tecnica e del fatto di esplodere gradatamente, aumentando un po’ per volta la sua forza espressiva, i suoi punti cardine. Si tratta quindi, ancora una volta, di un disco poliderico, che mette bene in risalto le varie influenze musicali e le indiscutibili doti tecniche e creative di questo musicista: con un professore così, come si fa a non stare attenti?

Voto recensore
7
Etichetta: Sony / BMG

Anno: 2008

Tracklist:

1- Musterion
2- Oveerdriver
3- I Just Wanna Rock
4- Professor Satchafunkilus
5- Revelation
6- Come On Baby
7- Out Of The Sunrise
8- Diddle-Y-A-Doo-Dat
9- Asis Vaysel
10- Andalusia


0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login