Primal Fear – Recensione: Apocalypse

Dopo averci deliziato con due pezzi da novanta usciti a stretto giro, ovvero i precedenti album “Rulebreaker” e “Delivering The Black”, i Primal Fear incappano in un calo fisiologico forse inevitabile col nuovo disco “Apocalypse”. Sia chiaro da subito però che non ci troviamo affatto di fronte a un brutto lavoro: la qualità generale a cui la band teutonica ci ha abituato ormai da tempo e i brani efficaci non mancano, solamente questa volta Ralf Scheepers e compagni non ci hanno stupito come nelle ultime occasioni e il loro fresco platter sa un po’ di mestiere.

Già la opener “New Rise”, che segue all’intro-title track, non colpisce come dovrebbe, lasciandosi ascoltare ma non coinvolgendo più di tanto. Rimaniamo sostanzialmente freddi anche all’arrivo della seguente “The Ritual”, mentre sperimentiamo i primi sussulti con “King Of Madness”, scelta non a caso come secondo singolo e primo videoclip, canzone finalmente intrigante e che beneficia di una melodia vincente. Non sono poi niente male nemmeno la rocciosa e azzeccata “Blood, Sweat & Fear” e l’atmosferica e imponente “Supernova” a seguire.

Hail ToThe Fear” è un massiccio pezzo interlocutorio che anticipa “Hounds Of Justice”, primo singolo estratto dall’album nonché primo lyric video, canzone aggressiva che ci mostra il lato più cattivo del gruppo, ma che non rinuncia a un’improvvisa apertura melodica che avvicina a sorpresa i nostri incrollabili defender a sonorità metalcore. Troviamo a questo punto la pomposa “The Beast”, l’ottima suite “Eye Of The Storm” (forse il vero highlight del disco)  e, in chiusura, le pretese non troppo elevate della dignitosa “Cannonball”.

Far uscire un nuovo album ogni due anni, tendenza che i Primal Fear sostengono dal rilascio di “Unbreakable” avvenuto nel 2012, è un impegno senza dubbio gravoso, anche per una band in forma e ispirata come il sestetto tedesco. Ricordiamo però che i nostri sono in giro ormai da 20 anni e hanno alle spalle la bellezza di 12 full-length in studio, per cui potrebbe essere giunto il momento di cominciare a rallentare un po’ e centellinare le proprie uscite. In caso contrario, ci troveremo di nuovo al cospetto di lavori come il presente “Apocalypse” che non hanno certo nulla di sbagliato, ma non possiedono nemmeno il cuore e la passione che, siamo sicuri, i Primal Fear possono ancora regalarci.

Voto recensore
7
Etichetta: Frontiers Music

Anno: 2018

Tracklist: 01. Apocalypse 02. New Rise 03. The Ritual 04. King Of Madness 05. Blood, Sweat, & Fear 06. Supernova 07. Hail To The Fear 08. Hounds Of Justice 09. The Beast 10. Eye Of The Storm 11. Cannonball
Sito Web: http://www.primalfear.de/home/

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login