Tiles – Recensione: Presents Of Mind

In ogni ambito della vita c’è chi, per le più svariate ragioni, non riesce ad avere la fortuna che merita. In ambito musicale il gruppo più sottovalutato (dal pubblico, piuttosto che dalla critica) è sicuramente quello dei Tiles, il combo prog che meglio ha sviluppato la lezione impartita dai maestri Rush. Qualcuno ne ricorderà anche una fugace apparizione di spalla ai Dream Theater nel tour italiano del 1999. Purtroppo la loro musica così elaborata, concettosa e poco intuitiva non ha mai fatto breccia nel cuore del pubblico, relegando la band americana nel ruolo degli eterni incompresi. Eppure, a differenza di alcune prove più recenti e molto deludenti (pensiamo a “Window Dressing”), “Presents Of Mind” è sicuramente un disco che ogni amante del prog anni ’90 deve avere in casa propria. Qui i Tiles si sono espressi nella loro forma migliore, non solo a livello di tecnica ma anche di feeling con la melodia. La opener ‘Static’ è il manifesto di Chris Herin e soci: un progressive rock compatto, di chiara matrice rushiana ma con notevoli spunti di orginalità: intrecci basso – chitarra, una voce pulita e particolarmente bella, ritornelli coinvolgenti e molto evocativi. Ma nel disco le canzoni si seguono come perle infilate a comporre una bellissima collana: ‘Modification’ con le sue ritmiche a base di chitarra, la complessa ‘Facing Failure’, perfetta unione di tecnica e resa sonora, l’episodio acustico che risponde al nome di ‘The Learning Curve’. E ancora, il delirio ritmico di ‘The Ballad Of Secret Cows’ e il capolavoro ‘Taking Control’. Inutile perdersi in discorsi, “Present Of Mind” è un disco da avere in tutti i modi, ed è un fulgido esempio di cosa il prog è stato e cosa dovrebbe continuare ad essere. Come inciso finale, va dato merito alla Inside Out di aver ristampato da qualche tempo i primi lavori dei Tiles, tra cui anche il disco in questione.

Etichetta: Inside Out

Anno: 1999

Tracklist: 01. Static
02. Modification
03. Crossing Swords
04. Facing Failure
05. The Learning Curve
06. Ballad Of The Sacred Cows
07. The Sandtrap Jig
08. Taking Control
09. Safe Procedures
10. Reasonable Doubt

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login