Detonation – Recensione: Portals To Uphobia

I Criminal sono dei veterani della scena cilena, giunti al settimo album in una carriera più che decennale. Questo li ha aiutati a trovare una coesione notevole e un tiro invidiabile, ma se dobbiamo giudicarli da questo ‘Sicario’ non li ha assolutamente stimolati a inventarsi qualcosa di personale per emergere. Suonano infatti un thrash quadrato e aggressivo che risulta piuttosto convincente nell’impatto ma piuttosto stantio a più di vent’anni da quando gli Slayer del conterraneo Tom Araya muovevano i primi passi, e a dieci anni da quando la scena svedese ha rivitalizzato quel genere di sound. Insomma un discreto prodotto, sicuramente migliore della media delle uscite attuali in questo genere grazie alla genuina aggressività, a un buon gusto melodico nei riff e a una carica che non viene mai meno, ma che riuscirà a soddisfare solo i fan accaniti del genere; gli altri non perderanno nulla (a parte il valore aggiunto di una ‘Por La Fuerza De La Razon’ cantata in spagnolo…) ascoltandosi ‘Reign In Blood’ per la milionesima volta. Anzi.

Voto recensore
7
Etichetta: Osmose Productions/Audioglobe

Anno: 2005

Tracklist: 01. Into Sulphur I Descend
02. Portals To Uphobia
03. Structural Deceit
04. Chaos Banished
05. End Of Sight, End Of Fears
06. Lost Euphoria Part III (strumentale)
07. The Loss Of Motion Control
08. Solitude Reflected
09. Beyond The Margin
10. The Source To Delve


0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login