Pollution – Recensione: Pollution

Oltre che per un po’ di omonimie e per avere una tra le pagine Myspace più pesanti della storia, i Pollution si caratterizzano per essere una delle band portate in giro dall’associazione culturale Bologna Rock City, che da quando è nata ha sempre cercato di accostare ai concerti di grandi nomi la promozione di gruppi hard rock e glam (ma non solo) particolarmente meritevoli di attenzione per la scena italiana underground. Questo ha consentito alla band perugina di aprire i concerti di alcuni nomi molto importanti del settore, come Hardcore Superstar e White Lion. Questo secondo EP contiene cinque brani di hard rock grintoso e spumeggiante, ai quali però avrebbero giovato una produzione migliore. Nonostante i brani non siano moltissimi, essi sono comunque sufficienti per rendersi conto che la band ha buone idee di partenza, che possono essere ancora potenziate.

Si comincia con “If You Don’t Have Money”, che fin dalla rullata di apertura ci pone davanti a un brano tutto da ballare, arricchito da una giusta dose di cori. “Kill The Love” e “My Time” sono invece due brani con una doppia faccia. Di primo acchito sembra di trovarsi di fronte a quei classici esempi di lenti che non possono mancare in un normale disco di hard rock, ai quali però si aggiunge una parte più heavy, che particolarmente in “My Time” esemplifica chiaramente la duplice natura del pezzo. Si arriva poi a “Wild Screaming”, mid tempo caratterizzato da un buon assolo di chitarra, il cui titolo è abbastanza indicativo dell’andamento del brano (anche se si può affermare che la voce potrebbe essere molto più selvaggia, come da titolo), e si conclude con “My Bones”, brano più veloce e stradaiolo, anch’esso basato principalmente su un buon lavoro svolto dalle chitarre.

C’è ancora del lavoro da fare, soprattutto perché i brani dei Pollution tendono a ripetersi un po’ nella loro struttura, rischiando così di diventare dispersivi, ma smussato questo aspetto il risultato sarà sicuramente migliore.

Voto recensore
6
Etichetta: Bite Records

Anno: 2008

Tracklist: 1- If You Don’t Have Money
2- Kill The Love
3- My Time
4- Wild Screaming
5- My Bones

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login