Mnemic – Recensione: Passenger

Terza prova da studio per i danesi Mnemic: dopo l’acclamato esordio avevano fatto seguire un abbastanza controverso ‘The Audio Injected Soul’. Il terzo lavoro quindi, come spesso accade, doveva necessariamente essere quello della resurrezione o quello della caduta definitiva. Fughiamo subito ogni dubbio dicendo che ‘Passenger’, senza mezzi termini, spacca.

Le coordinate stanno tra il metalcore, il nu-metal con qualche sano riff thrash vecchia scuole, niente di particolarmente innovativo, ma gli ingredienti sono dosati e mischiati con una rara brillantezza. Mettiamoci anche che la produzione di Tue Madsen (immancabile) e di Christian Olde Wolbers (dei Fear Factory, uno tra i nomi ispiratori dei danesi) e’ praticamente perfetta, cristallina senza essere fredda, anzi aggressive e grassa come poche, e otteniamo un cocktail davvero esplosivo.

Il nuovo cantante Guillaume Bideau (il vecchio ha abbandonato in favore dell’ottimo side project Smaxone) porta una maggiore dinamica alle soluzioni vocali, e si trova perfettamente a suo agio sia quando si tratta di urlare che nelle parti piu’ melodiche e ruffiane, che in fondo fanno la forza di questo disco. Perche’ ovviamente sul versante della violenza pura il mercato offre ben altro, ma l’equilibrio tra aggressivita’ e melodia (ruffiano, ripetiamo, ma assolutamente efficace) che proposto su questo ‘Passenger’ ha davvero pochi rivali sul mercato.

Voto recensore
7
Etichetta: Nuclear Blast/Audioglobe

Anno: 2007

Tracklist: 01. Humanaut
02. In the nothingless black
03. Meaningless
04. Psykorgasm
05. Pigfuck
06. In control
07. Electric I’d hypocrisy
08. Stuck here
09. What’s left
10. Shape of the formless
11. The eye on your back

1 Comment Unisciti alla conversazione →


  1. MMH

    un buon album, anche se un po’ troppo derivativo degli stili di altre band come fear factory, meshuggah e strapping young lad… voto: 8

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login