Omnium Gatherum – Recensione: Grey Heavens

7° album per i finnici Omnium Gatherum, che con il nuovo “Grey Heavens” tornano sul mercato a distanza di circa 3 anni dal precedente “The Beyond”. Un disco che nonostante la qualità piuttosto buona delle composizioni mette in mostra una certa “staticità creativa” da parte della band originaria di Kotka.

In più di una canzone i finnici non riescono a recidere il cordone ombelicale che li lega agli In Flames (almeno fino al periodo “Clayman”), ed è questo legame ad impedire la crescita definitiva di una band che ancora non è riuscita a camminare da sola nonostante le buone intenzioni.

Due sono gli esempi evidenti di questo legame: “Skyline” che prende spunto da “Only For The Weak” della una “band scandinava leggermente più famosa” e “Majesty And Silence”, che sembra essere estratta da “The Jester Race” sempre della “band scandinava leggermente più famosa” citata poche parole fa.

Quando però la band decide di lasciare in un angolo (per un momento) gli In Flames riesce ad essere decisamente più personale ed interessante. “Rejuvenate!”, per esempio, colpisce con una tastiera che va ad incorniciare una serie di riff serrati e convincenti, per quella che con molta probabilità è la migliore canzone del lotto. Poco sotto “The Great Liberation”, che mostra un bel piglio ai limiti del thrash metal.

Ad oggi gli Omnium Gatherum sono come degli In Flames senza rischi: una band che limita al massimo gli errori, che fa perfettamente il “compitino” ma che ha poco coraggio per andare oltre i propri limiti.

Nonostante il “poco coraggio” gli Omnium Gatherum si confermano però band dalla buona verve, dalla scrittura ormai solida ma ancora una volta non del tutto “cresciuta” per abbandonare influenze ed “amori” musicali. Questo però non toglie valore ad un album positivo che sicuramente piacerà a tutti i fan della band e del genere.

Omnium Gatherum Cover Album

Voto recensore
6
Etichetta: Lifeforce

Anno: 2016

Tracklist: 01. The Pit 02. Skyline 03. Frontiers 04. Majesty and Silence 05. Rejuvenate! 06. Foundation 07. The Great Liberation 08. Ophidian Sunrise 09. These Grey Heavens 10. Storm Front
Sito Web: http://www.omniumgatherum.org/

Saverio Spadavecchia

view all posts

Capellone pentito (dicono tutti così) e giornalista in perenne bilico tra bilanci dissestati, musicisti megalomani e ruck da pulire con una certa urgenza. Nei ritagli di tempo “untore” black-metal @ Radio Sverso. Fanatico del 3-4-3 e vincitore di 27 Champions League con la Maceratese, Dovahkiin certificato e temibile pirata insieme a Guybrush Threepwood. Lode e gloria all’Ipnorospo.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login