Ol Drake – Recensione: Old Rake

Dire che l’album di debutto dell’ex Evile Ol Drake non rappresenti un’uscita fondamentale è un eufemismo. Il virtuoso chitarrista, dopo aver lasciato la band madre per lanciarsi nella carriera in solitaria, batte la strada dell’heavy metal strumentale con il suo primo disco “Old Rake”. Le sue capacità tecniche sono indubbie, altrimenti non si sarebbe cimentato in un lavoro simile, ma il suo estro non pare tale da esprimere qualcosa di nuovo in un genere in cui negli anni passati si è detto praticamente tutto.

Le tracce presentate sono quasi tutti brani veloci, diretti e piacevoli, appartenenti al più classico hard’n’heavy. Fanno eccezione alcuni pezzi più raffinati e d’atmosfera, come l’orientaleggiante “Emperor”, la rilassante “Karma” e la rarefatta “An Absence”. Su “I’ll Be Bach” poi, come evidente già dal titolo, i virtuosismi e i riferimenti alla musica classica si sprecano. Tutto molto bello e gradevole a un primo ascolto, insomma, ma difficilmente il disco supererà la prova dei passaggi successivi. Da segnalare infine il parterre di star che partecipa in qualità di special guest nella scoppiettante “Guitarists Playing Guitars”: Gary Holt, James Murphy, Josh Middleton e Mike Heller.

Old Rake” è un innocuo divertissement per shredder e cultori della sei corde. Gli appassionati vi troveranno senza dubbio alcuni spunti interessanti, tutti gli altri dovranno pensarci bene prima di affrontarlo. Siamo in conclusione di fronte a un platter che si rivolge a una ristretta cerchia si ascoltatori e che potrà al massimo divertire e appassionare giusto un’ulteriore pattuglia di curiosi.

Voto recensore
5
Etichetta: Eearache Records

Anno: 2015

Tracklist:

01. Han Valen
02. Onions
03. Spaceship Janitor
04. Emperor
05. I'll Be Bach (Get It)
06. Guitarrists Playing Guitars
07. Karma
08. The Rake Waltz
09. An Absence


Sito Web: https://www.facebook.com/theoldrake

matteo.roversi

view all posts

Nerd e metallaro, mi piace la buona musica a 360 gradi e sono un giramondo per concerti (ma non solo per questi). Oltre al metal, le mie passioni sono il cinema e la letteratura fantasy e horror, i fumetti e i giochi di ruolo. Lavorerei anche nel marketing… ma questa è un’altra storia!

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login