Obligatorisk Tortyr – Recensione: Obligatorisk Tortyr

Il periodo oscuro della Osmose non accenna a far filtrare luce, anche se questo debutto omonimo degli Obligatorisk Tortyr dimostra che il trio svedese ha certamente qualcosa da dire in ambito di grind "moderno". Lontani dalla concezione cyber dei Nasum, ma anche dalla clonazione dell’essenza sonica dei Discharge, il gruppo sceglie di utilizzare spesso vocalizzi high-pitched slabbrati e volgari (simili agli ultimi Impaled Nazarene), che conferiscono a questi 35 minuti un tocco particolarmente "umano", motivando musicalmente la frustrazione e la rabbia che da sempre alimentano questo tipo di musica. Non c’è da gridare al miracolo, Pig Destroyer e Nasum rimangono su un livello superiore, ma gli Obligatorisk Tortyr sanno variare il proprio assalto e renderlo dinamico e interessante, per cui sono da premiare.

Voto recensore
6
Etichetta: Osmose / Audioglobe

Anno: 2001

Tracklist: Inger Atervando / Spolmask / Du ar Sa Sawg / Sterkross / Smart Bryte Kriget Ut / Min Fiende / Din Tralsares Grav / Maskin / Obligatorisk Tortyr / Tryckkobare / My Hatred / Destruktionspatroll 666 / Varlden Ar Vacker / Auloppstrumm / Helmantlad / My Prey / 3+3 / Doda Varelden / Krossa Livet / Total War / Slattermaskin

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login