She’s Mad On Dancing – Recensione: Normale

I S.M.O.D. nascono nel 2000 ad Imola (Bo), dopo varie peripezie e registrazioni autoprodotte  arrivano ad ottenere il  primo contratto nel 2010 con la Hot Steel: “Normale” è il primo frutto di questa collaborazione.

Il trio emiliano non si muove su coordinate ben precise anzi spiazzano ad ogni pezzo e quindi, per chi scrive, non sono di facile catalogazione. I nove brani che compongono il full lenght mutano, si trasformano e si dirigono verso luoghi dolorosi e pesanti. Le chitarre si presentano dissonanti, a tratti jazzate, sostenute da una batteria e da un basso che sostengono la ritmica in maniera rilevante e robusta, nelle parti più doomy ricordano i Neurosis, ma non stiamo parlando di emuli.

I virtuosismi presenti non sono mai fini a se stessi  ma si amalgamano ottimamente, con cori e ambientazioni più rarefatte che fanno procedere il tutto in maniera cadenzata e devastante allo stesso tempo. Se siete alla ricerca di ottime commistioni di suoni duri ma anche melodiosi e sognanti, vi consiglio di dare una mano a questi ragazzi acquistando il loro sudato lavoro.

Voto recensore
7,5
Etichetta: Hot Steel Records

Anno: 2011

Tracklist:

01. Il Simpliciotto
02. Il Fantino
03. L' Esibizionista
04. Il  Co-pilota
05.L' Adulatore
06. Leopold Bloom
07. L' Armaiuolo
08. Il Tapezziere
09. Io Sono Dio


Sito Web: http://www.shesmadondancing.com

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login