Noise From Nowhere – Recensione: This World So Sick

Debutto discografico per i Noise From Nowhere, quartetto romano che, pur vantando una corposa attività dal vivo, arriva solo oggi alla prima prova sulla lunga distanza tramite This Is Core. Il disco si intitola “This World So Sick” ed è composto da dieci potenti tracce che spaziano dall’Alternative Rock al Punk Rock, condite da un buon gusto per la melodia che sovente sfocia in ritornelli di immediata presa. I nostri mettono in mostra un’indubbia capacità compositiva figlia di un amalgama cementato negli anni spesi in giro a suonare per l’Europa, tanti anni di gavetta che hanno portato a un debut album che non risente di pecche dettate dalla giovane età. Questo è un merito che va riconosciuto ai Noise From Nowhere, che non hanno bruciato le tappe e si presentano oggi coesi e pronti per il grande salto.

Composizioni brevi, immediate, dirette che conquistano per la perizia e l’energia che trasudano a partire proprio dall’opener “Give It Up”, canzone robusta che mostra subito i muscoli. La successiva “Waiting Despite This” è più cadenzata, con un bel rifframa ricercato che accompagna la strofa prima di sfociare in un ritornello arioso. Il trittico si chiude con la successiva title track, brano costruito intorno a una melodia indovinata che mantiene invariato l’impatto della band. Atmosfere sognanti e tipiche di una ballad caratterizzano anche la successiva “Believe“. In questa prima parte del disco, dunque, i capitolini ci hanno già mostrato un bel ventaglio di emozioni che colpiscono per il taglio fresco e originale. Aspetti questi che, visto anche il genere proposto, permettono ai Noise From Nowhere di emergere dalla massa anonima di epigoni.

Il prosieguo dell’album di assesta su queste coordinate ben delineate nella prima parte del disco, dalla sentita e straziante “Demons In My Bed“, che prosegue sui binari tracciati dalla title track, alla riuscita ballad acustica “Run Away“. Con “The Game” torniamo a un approccio esecutivo e compositivo più aggressivo e diretto, mentre “The Right Chance” è il brano che meno convince dell’intero lotto, con un andamento decisamente più stanco e compassato, privo del giusto mordente. La chiusura è affidata a “Hopeless” e “All The Rage“: nel primo brano davvero stupendo il lavoro di costruzione, con parti soliste articolate e splendidamente suonate; decisamente più cattivo il secondo con un suono sincopato e ribassato dal grande impatto.

This World So Sick” è un ottimo debut album, realizzato da una band giovane ma che ha tutte le carte in regola per ritagliarsi uno spazio nel vasto panorama musicale. Tante certezze, poche cadute di stile, per i Noise From Nowhere, una band di cui sentiremo parlare ancora.

noise-from-nowhere-cover-album-2016

Voto recensore
7
Etichetta: This Is Core

Anno: 2016

Tracklist: 01. Give It Up 02. Waiting Despite This 03. This World So Sick 04. Believe 05. Demons In My Bed 06. Run Away 07. The Game 08. The Right Chance 09. Hopeless 10. All The Rage
Sito Web: http://www.noisefromnowhere.com/

Pasquale Gennarelli

view all posts

"L'arte per amore dell'arte". La passione che brucia dentro il suo cuore ad animare la vita di questo fumetallaro. Come un moderno Ulisse è curioso e temerario, si muove tra le varie forme di comunicazione e non sfugge al confronto. Scrive di Metal, di Fumetto, di Arte, Cinema e Videogame. Ah, è inutile che la cerchiate, la Kryptonite non ha alcun effetto su di lui.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login