Nocturna – Recensione: Daughters Of The Night

Teatrali, epici, cupi e fiabeschi. St0 parlando dei Nocturna, la nuova band fondata dalle frontwomen Grace Darkling e Rehn Stillnight, assieme a Federico Mondelli (Frozen Crown, Be The Wolf, Volturian). Il 21 Gennaio 2022 abbiamo avuto il piacere di ascoltare “Daughters Of The Night”, album di debutto pubblicato tramite Scarlet Records. “Spectral Runs” introduce l’ascoltatore nel magico mondo dei Nocturna, creando un’atmosfera surreale e immersiva. Siamo di fronte a una composizione che potrebbe tranquillamente essere utilizzata come traccia opener in un vero e proprio spettacolo teatrale dark. È cosi che dobbiamo immaginare il nostro viaggio all’interno dell’album: come un piacevole cammino che si addentra in un mondo epico, ricco di sonorità imponenti e cupe scaldate dalle melodiose voci di Grace e Rehn.

L’esplosivo e potente “New Evil” è il primo brano cantato del disco e ci mostra fin da subito il risultato del grande lavoro che è stato fatto per intersecare le voci delle due frontwomen, che per tutti i brani presenti si intrecceranno fra loro creando delle combinazioni melodiche decisamente riuscite e perennemente supportate dalla parte strumentale, guidata da riff di chitarra catchy e  ritmiche imponenti. La title track che segue conquista i cuori degli amanti del Power Metal attraverso un impatto sonoro decisamente notevole, mentre con “The Sorrow Path” l’atmosfera si tranquillizza e le voci soavi e cristalline delle regine della band risaltano particolarmente, in una ballata meticolosamente studiata sia a livello ritmico che per quanto riguarda il testo. L’introduzione strumentale presente all’inizio viene ripetuta come finale, chiudendo il brano in modo armonioso.

A metà dell’album troviamo “Sea Of Fire”, seguita da “Blood Of Heaven”, che ci travolge come un tornado con il suo drum play eccezionale e il suo fortissimo carattere epico. Le parole profonde di “In This Tragedy” vengono recitate da Grace e Rehn che, oltre a essere delle cantanti tecnicamente eccelse, si sono dimostrate molto abili nell’interpretare ciò che è scritto nei testi in modo molto credibile e coinvolgente. Passando per la favolesca “Darkest Days”, dove il suono pieno e  potente del basso spicca durante le strofe, arriviamo a “Nocturnal Whispers”, outro strumentale dalle sonorità fiabesche che annuncia “The Trickster” come ultimo brano dell’album che chiude questo nostro piacevole viaggio nel mondo dei Nocturna, con potenza e teatralità.

Un album ben strutturato e con un mastering di alto livello, che presenta un sound ricco di sfumature provenienti dal symphonic e dal power meta,l  arricchite da una buone dose di elementi dark e gotici, che rendono  la struttura dei brani particolarmente vincente.

Etichetta: Scarlet Records

Anno: 2022

Tracklist: 01. Spectral Ruins 02. New Evil 03. Daughters Of The Night 04. The Sorrow Path 05. Sea Of Fire 06. Blood Of Heaven 07. In This Tragedy 08. Darkest Days 09. Nocturnal Whispers 10. The Trickster

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login