Ozzy Osbourne – Recensione: No Rest For The Wicked

L’ennesimo “turning point” della carriera di Ozzy coincide con l’ingresso nella band di un chitarrista biondo poco piu’ che ventenne, tale Zakk Wylde, che riesce a ridare un senso alla proposta musicale del madman. ‘Miracle Man‘ è la risposta acida di Ozzy alle accuse dei vari predicatori statunitensi che si accaniscono contro di lui, mentre ‘Crazy Babies‘, ‘Breaking All The Rules’ e ‘Tattooed Dancer‘ riescono a riportare la band sui livelli qualitativi che le spettano. Un disco che rappresenta una rinasciata per Ozzy, ma l’accoppiata Wylde-Osbourne deve ancora dare il meglio di sé.

Etichetta: Epic

Anno: 1987

Tracklist:

01. Miracle Man

02. Devil's Daughter (Holy War)

03. Crazy Babies

04. Breakin' All the Rules

05. Bloodbath in Paradise

06. Fire in the Sky

07. Tattooed Dancer

08. Demon Alcohol

09. Hero


0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login