Next To None – Recensione: A Light In The Dark

Capita sempre più spesso di dover giudicare band formate da membri giovanissimi, questo a causa dell’estrema facilità con cui si può realizzare un album in questa epoca di “nativi digitali”; per i Next To None si parla davvero di adolescenti e perlopiù raccomandati dato che troviamo alla batteria Max Portnoy, figlio di “prezzemolo” Mike, ovviamente produttore di questo anonimo “A Light In The Dark”.

Questi ragazzini americani propongono un prog metal ancora ricco d’imperfezioni ma a tratti interessante per quel che si può percepire in alcuni stacchi; le gang vocals di “The Edge Of Sanity” ci fanno immaginare anche una certa propensione verso il metal (power) americano così come gli assolo di chitarra di Ryland Holland.

Le parti soliste di tastiera del cantante Thomas Cuce sono invero un po’ dozzinali e la voce assolutamente da rivedere (su “Control” ad esempio che comunque è uno dei pochi pezzi accettabili); certo, all’interno del sottogenere a cui si dedicano i Next To None sono forse la prima boy band prog (mentre non mancano precedenti in tal senso nel metal o nel punk).

Viste le svariate conoscenze di Portnoy senior non mancano le comparsate di artisti di valore come Bumblefoot o Neal Morse ma riteniamo che il quartetto debba ancora definire un proprio sound per risultare interessante perché questo “A Light In The Dark” scivola via senza alcun attrito emozionale.

Voto recensore
5,5
Etichetta: Inside Out

Anno: 2015

Tracklist:

01. The Edge Of Sanity
02. You Are Not Me
03. Runaway
04. A Lonely Walk
05. Control
06. Lost
07. Social Anxiety
08. Legacy
09. Blood On My Hands


Sito Web: http://www.nexttonone.net

alberto.capettini

view all posts

Fan di rock pesante non esattamente di primo pelo, segue la scena sotto mentite spoglie (in realtà è un supereroe del sales department) dal lontano 1987; la quotidianità familiare e l’enogastronomia lo distraggono dalla sua dedizione quasi maniacale alla materia metal (dall’AOR al death). È uno dei “vecchi zii” della redazione ma l’entusiasmo rimane assolutamente immutato.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login