Thee Maldoror Kollective – Recensione: New Era Viral Order

Ritorno di quelli che si fanno notare, quello dei Thee Maldoror Kollective. I piemontesi, ora sotto l’egida dell’attiva e brillante Code666, hanno confezionato un album difficile, intenso e stimolante, destinato senza dubbio a lasciare un segno tangibile nell’underground “scuro” italiano. Non è facile mettere immediatamente a fuoco tutto quello che succede: prendere come esempio ‘Rythmagick Disturbance (Embodiment Cell)’ può essere fruttuoso: è sufficiente ascoltare l’apertura, maestoso sovrapporsi e contorcersi di suoni che dà vita ad uno scenario immobile e spaventoso, immobile nella propria luce nera e pronto ad aprirsi ad un allineamento caotico e coraggioso di break industriali e ferocia black. Altrove, come in ‘Drain.Wound-Cosmosis (Iera Porneusis)’, l’elettronica prende il comando di tutto e si apre uno squarcio rarefatto, suggestivo, sotteso da un pulsare digitale e percorso in ogni direzione da rumori, sussurri, grida soffocate: l’aspetto rituale (prossimo ai lidi della Cold Meat Industry) a cui il gruppo si è sempre dimostrato interessato si materializza in momenti come questi. ‘Rigid Pulse Starfire (93)’ ruba l’arte agli ultimi …And Oceans con un raffreddamento cybernetico totale, ‘Xaos DNA Released’ aggiunge l’elemento definitivo a Thee Maldoror Kollective’: un gusto per il riffing serrato che non sarebbe dispiaciuto a Dino Cazares dei Fear Factory! Un quadro completo, dunque, una prova di coraggio e personalità per un’entità creativa (è il caso di dirlo, a volte) che è solo all’inizio –malgrado i quasi undici anni di attività dalla prima incarnazione- di un percorso espressivo potenzialmente molto fruttuoso.

Voto recensore
7
Etichetta: Code666 / Audioglobe

Anno: 2002

Tracklist: Xaos DNA Released / Haemorrage Transmission / Drain-Wound-Cosmosis (Iear Porneusis) / Rythmagick Disturbance (Embodiment Cell) / Le Flamme Vivant / Rigid Pulse Starfire (93) / The Toxium Discipline (Null Industries) / Slaughter Mass 2002 / Epidemic Noise Age (remix by MZ412)

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login