The Other – Recensione: New Blood

Alle volte basta guardare le immagini raffigurate nella copertina di un disco, per farsi l’idea di cosa troveremo all’interno. E questo accade anche per la cover del cd dei The Other, che mette in primo piano, l’immagine inquietante di una giovane donna intrappolata, con le mani insanguinate, alla ricerca di una via di fuga dai mostri che in lontananza la inseguono. Ovviamente il genere proposto non poteva che essere una mistura di punk, death rock’n’roll e metal, arricchita con liriche ispirate alla letteratura fantasy e horror, che fa venire immediatamente in mente una band in particolare: i Misfits. Infatti il gruppo tedesco dei The Other, prima di intraprendere questo progetto musicale, si dilettava a riproporre i pezzi della band di Jerry Only nei Ghouls. Qui li troviamo al quarto lavoro discografico, il primo sotto SPV e con un produttore d’eccezione, Waldemar Sorychta, già noto per i suoi lavori con Lacuna Coil, Moonspell e tanti altri. Il cd inizia con la title track, un pezzo breve strumentale, molto orchestrale e cinematografico, che non stonerebbe affatto come introduzione in uno dei film di Tim Burton. “Back To The Cemetery” è un pezzo divertente, veloce e che cattura subito l’ascoltatore, grazie ad un ritornello molto facile e memorizzabile. Anche i pezzi successivi come “Transylvania”, “Ghost Ride To Hell” e “Blood Runs Cold”, ricalcano le coordinate stilistiche del brano precedente, risultando vicenti e di sicuro impatto in sede live. Molto interessante anche “Hier Kommt Die Dunkelheit”, un brano un po’ diverso dagli altri, con arrangiamenti particolari e forte proprio del cantato in madre lingua, risulta originale. “In League With The Devil” invece è un pezzo un po’ prevedibile e banale, quindi del tutto trascurabile, mentre con gli ultimi tre pezzi in successione, specialmente “Bowling At The Moon”, il gruppo ritorna in carreggiata, risollevando le sorti dell’album in questione. Riassumendo, questo “New Blood”, è un album divertente, piacevole da ascoltare e ben prodotto e che di sicuro farà la felicità degli estimatori del genere. Da segnalare per i collezionisti che sull’edizione digipack, ci sono ben cinque pezzi come bonus track.

Voto recensore
7
Etichetta: Steamhammer / SPV

Anno: 2010

Tracklist:

01. New Blood
02. Back To The Cemetery
03. Transylvania
04. Ghost Ride To Hell
05. Hier Kommt Die Dunkelheit
06. The Burial
07. Castle Rock
08. The Lovesick Mind
09. Talk To The Dead
10. Blood Runs Cold
11. In League With The Devil
12. Demons Walk The Earth
13. Howling At The Moon
14. We All Bleed Red


Sito Web: http://www.myspace.com/theother

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login