Myrkur – Recensione: M

Dopo l’Ep omonimo uscito poco meno di un anno fa e per la verità bruttino nonostante una certa pressione a livello pubblicitario, torna la one woman band dei Myrkur con il primo full-lenght ufficiale, intitolato semplicemente “M”. Il progetto appartiene alla cantante e modella danese Amalie Bruun, da tempo residente a New York e nota per essere la vocalist del gruppo pop degli Ex-Cops.

A quanto pare la ragazza possiede una doppia anima e i Myrkur appaiono come una sorta di tributo alle sue origini e alla mitologia norrena. Musicalmente siamo di fronte a un black metal dai forti tratti atmosferici, basato in primis su lunghi passaggi melodici dove si registra un utilizzo massiccio di chitarra acustica e tastiere, per lo più sognanti e con un certo appeal silvano.

Ce lo insegna ad esempio il singolo “Onde Børn”, pezzo assai piacevole e ricco di folclore, insieme a “Nordlys”, dall’incipit delicato ma dai forti tratti epici e a “Byssan Lull”, dal potente flavour vichingo, uno degli episodi più convincenti del lotto. Lati positivi sono senza dubbio una produzione finalmente competitiva e superiore a quella dell’Ep, inoltre la voce delicata ed eterea di Amalie fa un’ottima figura e interpreta le canzoni con trasporto.

Resta qualche dubbio sull’inserimento di alcune parti black furenti e parecchio lineari, efficaci in certi passaggi (“Skøgen Skulle Dø”, “Skadi”) ma che a volte paiono interrompere fin troppo bruscamente l’andamento “bucolico” dei pezzi. Inoltre non si può certo parlare di grossa inventiva, la proposta della bella Amalie l’abbiamo sentita più e più volte, ma il platter è comunque gradevolissimo e vi intratterrà quanto basta, solleticando le corde dell’emozione.

L’eccellenza sta da un’altra parte ma il progetto Myrkur inizia a mostrare le sue potenzialità.

Voto recensore
6,5
Etichetta: Relapse Records

Anno: 2015

Tracklist:

01. Skøgen Skulle Dø
02. Hævnen
03. Onde Børn
04. Vølvens Spådom
05. Jeg Er Guden, I Er Tjenerne
06. Nordlys
07. Mordet
08. Byssan Lull
09. Dybt I Skoven
10. Skadi
11. Norn


Sito Web: https://www.facebook.com/myrkurmyrkur

andrea.sacchi

view all posts

Poser di professione, è in realtà un darkettone che nel tempo libero ascolta black metal, doom e gothic, i generi che recensisce su Metallus. Non essendo molto trve, adora ballare la new wave e andare al mare. Ha un debole per la piadina crudo e squacquerone, è rimasto fermo ai 16-bit e preferisce di gran lunga il vinile al digitale.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login