Stryper – Recensione: Murder By Pride

Ritornano gli Stryper, e lo fanno puntando prima di tutto sulla musica. Al di là del messaggio, da sempre fondamentale nella loro proposta, ciò che colpisce a quattro anni dalla loro ultima fatica in studio è la solidità delle composizioni. "Murder By Pride" è il settimo album della band, che offre hard rock cromato, senza rinunciare ad una potenza che non lascia spazio a compromessi.

La partenza, infatti, è subito sorprendentemente grintosa ed heavy, con l’hard rock di "Eclipse For The Son" e "4 Leaf Clover" in cui la fanno da padrone le chitarre di Michael Sweet. Perfino la cover di "Peace Of Mind" – eredità del cantante che ha da poco terminato un tour con i Boston – è particolarmente tirata, segno di un approccio che si è irrobustito nel sound e nell’atteggiamento. E’ lo stesso Sweet, del resto, a dichiarare di aver tenuto conto delle richieste da parte dei fan di più chitarre e più assoli. Verrebbe da dire che le ha prese alla lettera, e il risultato anziché essere artificioso è fresco e moderno. Ma ciò non significa – per fortuna – che Sweet abbia rinunciato ad emozionare: basta ascoltare la sentita ballad "Alive" e l’entusiasmante e trascinante title track; sempre Sweet sale, poi, in cielo in "Mercy Over Blame" e "I Believe", per poi aggredire nuovamente in "Everything".

Come nel caso di Lou Gramm, il valore musicale finisce per far passare in secondo piano il messaggio che la band porta avanti: gli Stryper, d’altra parte, hanno cominciato il loro percorso artistico/religioso in tempi non sospetti. Anzi, rispetto all’approccio "zuccheroso" di Gramm la svolta stilistica piuttosto netta di Sweet e compagni sembra voler sottolineare la qualità della musica, più che il testo. Un’occasione di avvicinamento anche per i fan meno "credenti", un album da non perdere, molto semplicemente, per i fan dell’hard rock melodico.

Una curiosità: la copertina, piuttosto diretta, è realizzata da Gilvan Rangel, brasiliano, che ha vinto un concorso indetto ad hoc dalla band.

Voto recensore
8
Etichetta: Frontiers

Anno: 2009

Tracklist: 01. Eclipse Of The Son
02. 4 Leaf Clover
03. Peace Of Mind
04. Alive
05. The Plan
06. Murder By Pride
07. I Believe
08. Run In You
09. Love Is Why
10. Mercy Over Blame
11. Everything
12. My Love
Sito Web: http://www.myspace.com/stryper

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login