Scorpions – Recensione: MTV Unplugged – Live In Athens

Certo che questa volta gli Scorpions ci hanno fregati per bene. Ci avevano giurato che “Sting In The Tail” sarebbe stato il loro ultimo album, e che di conseguenza il tour, che va avanti ormai da tre anni, sarebbe stata l’ultima occasione per vederli dal vivo (ovviamente per fare ciò occorre uscire dall’Italia), ed eccoli qua, più in forma che mai, cimentarsi nella nuova impresa del live acustico. E va bene, uno potrebbe pensare, è interessante riascoltare i grandi classici della carriera degli Scorpions, gran maestri delle ballad e delle d’amore, in chiave acustica. Loro invece ci hanno fregati doppiamente, perché in questo doppio CD ci sono anche ben cinque brani nuovi, e oltre ad essere tutti belli, sono il chiaro segno che la vena creativa del gruppo non accenna minimamente ad esaurirsi. Insomma, Klaus Meine e compagni ci hanno preso in giro nel modo più bello, non sembrano minimamente intenzionati ad andare in pensione (tanto più che il loro tour, ovviamente, continua a oltranza: non vorrai mica fare un live acustico e poi non portarlo in giro per il mondo, no?) ed è naturalmente una grande fortuna per i fan di questo gruppo. Anche la scelta di Atene come ambientazione per il nuovo capitolo degli unplugged di MTV (una etichetta che chi ha vissuto gli anni ’90 dovrebbe ricordarsi bene) ha un che di simbolico: come se il gigante tedesco si inchinasse di fronte alla dilaniata Grecia per donarle una parentesi di serenità (almeno, così ci piace pensare). Pochissimi gli estratti dall’ultimo, e comunque ottimo, “Sting In The Tail”, appena due, tutti inseriti a inizio scaletta, la maggior parte della setlist di questo doppio album è invece un continuo percorso nella lunga carriera della band, intervallata da assoli e partecipazioni esterne che basterebbero già per garantire tutto l’interesse che questo lavoro merita e che va a concludersi con i classici immancabili che rispondono ai nomi di “Still Loving You”, “Rock You Like A Hurricane” e naturalmente “Wind Of Change”. Con il loro essere una band trasversale che può piacere anche a chi non è avvezzo al metal in senso stretto, gli Scorpions confermano con questo live tutte le loro più che note qualità e si preparano per un ulteriore colpo di coda alla loro lunga e produttiva carriera. Alla faccia di noi che già piangevamo la loro perdita e che per fortuna ci eravamo sbagliati in pieno.

Voto recensore
8
Etichetta: Sony International

Anno: 2013

Tracklist:

 

01. Sting In The Tail

02. Can't Live Without You

03. Pictured Life

04. Speedy's Coming

05. Born To Touch Your Feelings

06. The Best Is Yet to Come

07. Dancing With The Moonlight

08. In Trance (with Cäthe)

09. When You Came Into My Life

10. Delicate Dance (Matthias Solo)

11. Love Is The Answer (Rudolf Solo)

12. Follow Your Heart (Klaus Solo)

13. Send Me An Angel

14. Where The River Flows

15. Passion Rules The Game

16.Rock You Like A Hurricane (with Johannes Strate)

17. Hit Between The Eyes

18. Drum-Athenica, PiTTi vs. James

19. Rock 'n' Roll Band

20. Blackout

21. Still Loving You

22. Big City Nights

23. Wind Of Change (with Morten Harket)

24. No One Like You

25. When The Smoke Is Going Down

 

 


Sito Web: http://www.the-scorpions.com/

anna.minguzzi

view all posts

Va molto fiera del fatto di essere mancina e di essere nata a San Giovanni in Persiceto, paese della provincia bolognese. Ha scritto le sue prime recensioni a dodici anni durante un interminabile viaggio in treno e da allora non ha quasi più smesso. Quando non scrive o non fa fotografie legge, va a teatro, canta in due cori, va in bicicletta, guarda telefilm, mangia Pringles, beve the e di tanto in tanto dorme. Ci tiene a ribadire che adora i Dream Theater, che ha visto dal vivo almeno venti volte, e se non assiste ad almeno un concerto ogni settimana va in crisi di astinenza.

1 Comment Unisciti alla conversazione →


  1. Piero

    Ero uno dei disperati piagnucoloni.. Sono andato a Budapest a vederli… ascoltando questo unplugged, li risento per l’ennesima volta più nuovi che mai, più rock che mai… Più SCORPIONS CHE MAI!!!!

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login