Motorhead – Recensione: Ace Of Spades

Uno dei time warp più difficili di sempre quelli di “Ace Of Spades”. Una manciata di righe in bilico tra la celebrazione di uno dei dischi più importanti dell’hard rock e dell’heavy metal ed il ricordo dell’iconico frontman dei Motörhead. Tutto questo perché Lemmy ha “scelto” di salutare (un anno fa circa) questa valle di lacrime e diventare ufficialmente uno dei miti più grandi della storia del rock.

L’album parte con la title track e subito le cose si fanno chiare: ritmi indiavolati, una batteria terremotante ed un Fast Eddie Clark in stato di grazia che macina riff uno dietro l’altro. “Love Me Like A Reptile” non è da meno, perché prosegue con l’assalto senza compromessi così come “Shoot You In The Back”. Canzone questa molto particolare, perché nel testo è chiaro l’amore di Lemmy nei confronti dei film – e della poetica – western. Molto bella e convincente “Live To Win” con i suoi riff in stile NWOBHM e quel certo non-so-che di rock che spunta tra le note della canzone. Amori proibiti e notti senza sonno per “Fast And Loose”, che gioca in perfetto equilibrio tra velocità e rallentamenti ben studiati all’interno dello scheletro della canzone.

Si arriva poi ad una delle gemme dell’album: “(We Are) The Road Crew” . Canzone divertentissima e piena di quella “vita on the road” tanto cara ai nostri. Una canzone amata anche da legioni di musicisti: ricordiamo infatti la cover dei Destruction e la meno nota (almeno al grande pubblico) versione dei paladini del vì metal Kurnalcool. Un pezzo trasversale, in grado di piacere al rocchettaro e di “spezzare” il collo al nascente thrasher.

E poi “Fire, Fire”, il tema scottante delle groupie in “Jailbait”, la voglia di far casino di “Dance” e la punkeggiante “Bite The Bullet”, senza dimenticare la cupa “The Chase Is Better Than The Cacth” e la terremotante “The Hammer”.  Tutti ingredienti di una ricetta sopraffina cucinata con amore da Lemmy, “Fast” Eddie Clark e “Philty Animal” Taylor, tutte canzoni che ad ascoltarle oggi sono ancora vive ed attuali.

“Ace Of Spades” è il disco per cui verranno ricordati i Motörhead. “Ace Of Spades” sono i Motörhead. In queste canzoni c’è l’anima di una band che ancora oggi non ne vuole sapere di morire. In queste canzoni c’è l’anima di una rockstar. In queste canzoni sappiamo di trovare Lemmy. Queste canzoni SONO Lemmy.

motorhead-ace-of-spades

Voto recensore
9
Etichetta: Bronze

Anno: 1980

Tracklist: 1. Ace of Spades 2. Love Me Like a Reptile 3. Shoot You in the Back 4. Live to Win 5. Fast and Loose 6. (We Are) the Road Crew 7. Fire, Fire 8. Jailbait 9. Dance 10. Bite the Bullet 11. The Chase Is Better Than the Catch 12. The Hammer

Saverio Spadavecchia

view all posts

Capellone pentito (dicono tutti così) e giornalista in perenne bilico tra bilanci dissestati, musicisti megalomani e ruck da pulire con una certa urgenza. Nei ritagli di tempo “untore” black-metal @ Radio Sverso. Fanatico del 3-4-3 e vincitore di 27 Champions League con la Maceratese, Dovahkiin certificato e temibile pirata insieme a Guybrush Threepwood. Lode e gloria all’Ipnorospo.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login