Mortuary Drape – Recensione: Wisdom – Vibration – Repent (EP)

Freschi di contratto con la storica Peaceville Records, i Mortuary Drape rompono un silenzio discografico durato otto anni (se si escludono compilation, video e apparizioni assortite). Le leggende dell’undergorund nostrano, con il loro nuovo EP, ci ripropongono con maestria il loro caratteristico black metal occulto intriso di doom, ma non senza qualche interessante variazione sul tema. Per questo il presente mini “Wisdom – Vibration – Repent” è un’uscita da tenere assolutamente d’occhio.

Il tetro arpeggio iniziale di “In A Candle Flame” fa subito calare la giusta atmosfera, evolvendosi in un pezzo che si muove su ritmiche marziali e solenni. La successiva “All In One Night” parte sempre maestosa, per poi aumentare in ritmo e in aggressività.

Nightmare Be Thy Name” è un sacrosanto tributo ai padrini Mercyful Fate, interpretato in maniera personale e con un gusto quasi sludge. “Circle Zero” è a tratti massiccia e soffocante, a tratti fulminea nelle sue accelerazioni, mentre la conclusiva “Where Everything Falls”, inquietante e malvagia, è ancora una volta giocata sull’equilibrio tra velocità e tempi più contenuti.

Wisdom – Vibration – Repent” costituisce un lavoro rispettoso della tradizione della band, ma allo tesso tempo originale e vario. Un ottimo biglietto da visita, nell’attesa che i Mortuary Drape tornino a stupirci anche con dischi sulla lunga distanza.

Etichetta: Peaceville Records

Anno: 2022

Tracklist: 01. In A Candle Flame 02. All In One Night 03. Nightmare Be Thy Name (Mercyful Fate cover) 04. Circle Zero 05. Where Everything Falls
Sito Web: http://www.mortuary13drape.com/

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login