Morkobot – Recensione: GoRgO

Jacopo LON Pierazzuoli (batteria), Marcello LAN Bellina e Andrea LIN Belloni (entrambi al basso) sono gli emissari dell’entità MoRkObOt, creatura dell’immaginario fantascientifico da sempre dominatrice dell’universo e che nell’ultima decina di anni si è premurata di far giungere il suo urlo primigenio fino a noi poveri mortali, giungendo con questo “GoRgO” al suo quinto figlio reietto.

Ci si trova di fronte a un math strumentale in cui ci sono due bassi e batteria, sette pezzi registrati in tre giorni da Giulio Ragno Favero (Zu, Teatro degli Orrori, OvO, One Dimensional Man) presso i Lignum Studio di Padova e che riecono a colpire il bersaglio con estrema facilità: strutture quadrate che trasfigurano e collassano su sè stesse, suoni che vanno a toccare anche il doom (la finale “Gorog”) e giocano fin dai titoli con una certa dose di ironia, fra anagrammi, palindromi e amenità varie che si rivelano poi un pugno di ferro mascherato dal guanto di velluto della finta facezia. Le doti strumentali non si discutono e nemmeno le capacità compositive del trio, in grado di garantire un persorso sonoro in cui è facile perdersi ammaliati come in un bosco delle soniche meraviglie: di certo, d’altro canto, non è semplice riuscire a catalizzare l’attenzione dell’ascoltatore con una proposta così particolare ma, scevri da ogni pregudizio, si riesce ad apprezzare il saliscendi sonoro e sincopato dei MoRkObOt, giungendo quasi a una dipendenza e al desiderio di vedere dove la prossima volta il gruppo andrà a parare, perchè questo album rappresenta certamente uno slancio verso il futuro. Sfumature di colore appaiono nella superficie ribollente della trama sonora creata dal trio che attraverso sette canzoni crea un continuum da apprezzare come una lunga storia in musica.

Prova riuscitissima e decisamente stimolante per gli ascoltatori dotati di mente aperta che non potranno che apprezzare questo “GoRgO”, ulteriore dimostrazione delle capacità dei MoRkObOt.

morkobot-gorgo

Voto recensore
7,5
Etichetta: Supernatural Cat

Anno: 2016

Tracklist: 01. Kogromot 02. Kologora 03. Gorokta 04. Ogrog 05. Kromot 06. Krogor 07. Gorog
Sito Web: http://www.morkobot.org/

Fabio Meschiari

view all posts

Musica e birra. Sempre. In spostamento perenne fra Asia e Italia, sempre ai concerti e con la birra in mano. Suonatore e suonato, sempre pronto per fare casino. Da Steven Wilson ai Carcass, dai Dream Theater ai Cradle of Filth, dai Cure ai Bad Religion. Il Meskio. Sono io.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login