Theatres Des Vampires – Recensione: Moonlight Waltz

 I romani Theatres Des Vampires tornano sul mercato discografico con “Moonlight Waltz”, nono studio album in quindici anni esatti di carriera. Il nuovo capitolo del gruppo capitolino smette in buona parte le sperimentazioni elettroniche di “Anima Noir” per avvicinarsi a sonorità gothic metal più classiche, rivelandosi una sorta di anello mancante tra “Nightbreed Of Macabria” e “Pleasure And Pain”. I brani sono pregni di atmosfere pompose e decadenti, ricchi di profondi arrangiamenti sinfonici e particolarmente curati da un punto di vista formale. Il modus operandi non si può certo dire originale, ma l’alchimia dei capitolini funziona ancora bene e i nostri creano una serie di brani intriganti e piacevoli. Spicca il trittico iniziale, composto da “Keeper Of Secrets” (con la partecipazione dell’eclettico Snowy Shaw), la delicata ma graffiante “Carmilla” e la titletrack, un brano dal flavour cinematografico. Niente male inoltre la versione, appunto in italiano di “Figlio Della Luna”, cover della pop band Mecano e “Le Grand Guignol”, brano muscolare e con chitarre ben in vista che vede Sonya cantare insieme a Cadaveria, un’altra potente ugola femminile del metal italiano. La voce di Sonya, sofferente e trascinata, è a giudizio di chi scrive il punto di forza del gruppo e forse, andrebbe ulteriormente valorizzata, lasciando alla front-woman una maggiore libertà espressiva. Nel complesso “Moonlight Waltz” è un album più che discreto, chi segue la band e in generale i sostenitori del gothic metal, lo troveranno di proprio gradimento.

Voto recensore
6,5
Etichetta: Aural / Audioglobe

Anno: 2011

Tracklist:

01. Keeper of Secrets 5:25
02. Fly Away 3:32
03. Moonlight Waltz 4:28
04. Carmilla 4:59
05. Sangue 3:59
06. Figlio Della Luna 4:23
07. Black Madonna 5:00
08. Illusion 5:01
09. Le Grand Guignol 3:57
10. Obsession 4:25
11. The Gates of Hades 3:32
12. Medousa 4:37


Sito Web: www.theatres-des-vampires.net

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login