Moonlight Haze – Recensione: Lunaris

“De Rerum Natura” dei Moonlight Haze, è stato certamente un esordio con il botto nel 2019. La band italiana, formata da membri o ex componenti di Temperance, Elvenking, Sound Storm, Teodasia and Overtures, tra cui la notevole ugola di Chiara Tricarico, si è contraddistinta per proporre un mix molto riuscito tra Symphonic Metal molto classico, accelerazioni power, melodie scintillanti ed un concept tra natura e tecnologia di ottimo impatto sia musicale che di immagine.

Il gruppo non ha voluto fermarsi ed ha deciso di bissare il primo disco con un seguito che arriva undici mesi dopo, mixato e masterizzato da Simone Mularoni ai Domination Studios di San Marino, come il precedente, con l’artwork e grafica di Beatrice Damori, per una squadra vincente che viene giustamente del tutto confermata.

“Lunaris” è certamente un disco solido che ha diverse frecce al suo arco compositivo, a partire dall’immediatezza dei ritornelli delle iniziali “Till Tne End” e “The Rabbit Of The Moon”, che mostrano un sound sicuramente quadrato e compatto. Le soluzioni più soffuse e melodiche di “Under Your Spell” e del madrigale acustico di “Of Birth And Death” appaiono assai efficaci, ed è apprezzabile l’esperimento dell’uso della lingua italiana in una canzone che non sia una ballata, come “Enigma” (presente anche in inglese), che ha bisogno di diversi ascolti per essere assimilata al meglio.

I Moonlight Haze cercano anche di risultare eterogenei e non ripetitivi, unendo al consueto impatto sinfonico, misurate e precise sfuriate quasi black metal, nei quasi sette minuti di “The Dangerous Art of Overthinking” oppure costruendo con buon gusto le architetture sonore della suite finale “Nameless City”, che riesce facilmente ad evitare noia e sensazione di “già sentito”. “Lunaris” non è un passo falso, forse arriva troppo presto, ma conferma la buona salute di un gruppo come i Moonlight Haze, che è certamente tra i migliori nel suo genere in italia ed oltre.

Etichetta: Scarlet Records

Anno: 2020

Tracklist: 01. Till the End 02.The Rabbit of the Moon 03. Lunaris 04. Under Your Spell 05.Enigma 06.Wish Upon a Scar 07.The Dangerous Art of Overthinking 08. Without You 09.Of Birth and Death 10.Nameless City 11. Enigma (English version)
Sito Web: https://www.moonlighthaze.com/

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login