Monster Truck – Recensione: Sittin’ Heavy

Secondo album vero e proprio per i canadesi Monster Truck, di Hamilton (Ontario) che pubblicano questo “Sittin’ Heavy” su Mascot Label Group: undici scoppiettanti pezzi che non possono che rendere felici i seguaci del rock blues più classico, reso ancor più appetibile dalle svisate stoner e grunge che venogno inserite con nonchalance all’interno dell’album.

E’ ancora possibile essere credibili e accattivanti nel 2016, specie verso un pubblico attento e critico come quello del monto rock/metal, suonando un hard rock conforti venature blues, riuscendo a sfornare pezzi ottimi pur senza inventare niente? La risposta è “sì”, se si ascolta questo “Sittin’ Heavy”.

I Monster Truck prendono la lezione del rock anni ’70, con tutti gli stilemi e i crismi, per renderlo uno scintillante gioiello fuori dal tempo, capace di sfidare il tempo in virtù della bellezza di note eterne. Non si richiede ovviamente, vista la proposta, di sentire sconvolgimenti particolari, ma fin dall’opener “Why Are You Not Rocking”, di respiro ampiamente stoner, si avverte che c’è una freschezza sonora (accompagnata da un’ottima produzione) che ci fa subito seguire attentamente la proposta.

Southern rock e stoner si uniscono in “Don’t Tell Me How To Live”, dove la voce viene a tratti doppiata dalla chitarra e un’apertura di ritornello splendida porta questo pezzo fra i top di questo album; i puri anni ’70 si possono sentire in “She’s A Witch” mentre la melodica “For The People” è una bellissima canzone melodica con assolo di bottleneck è coinvolgente e si canta subito grazie ai cori.

La qualità è altissima e si riescono a sentire pezzi più lenti come la meravigliosa e sentita “Black Forest” e la conclusiva ballata “Enjoy The Time” introdotta da e chiusa da tastiere; sempre sul registro lento ma con atmosfera iniziale più sinistra si pone “To The Flame”, preceduta dalla indiavolata e calda “The Enforcer”, con cori da paura e dedicata all’hockey, sport del quale i Monster Truck sono appassionati.

Tutti i 4 membri del gruppo partecipano alle voci, anche se Jon è il main player e suona il basso, Brandon si occupa delle tastiere, Steve è alla batteria e Jer alla chitarra. Molte star stanno guardando ai Monster Truck come la next big thing: si può pensare che ci sarà un grande futuro che attende questa band, capace di comporre un album immediato, melodico, adatto a molti e assoutamente grandioso.

Monster Truck - Sittin' Heavy

Voto recensore
8
Etichetta: Mascot Label Group

Anno: 2016

Tracklist: 1. Why Are You Not Rocking 2. Don’t Tell Me How To Live 3. She’s A Witch 4. For The People 5. Black Forest 6. Another Man’s Shoes 7. Things Get Better 8. The Enforcer 9. To The Flame 10. New Soul 11. Enjoy The Time
Sito Web: http://www.ilovemonstertruck.com/

Fabio Meschiari

view all posts

Musica e birra. Sempre. In spostamento perenne fra Asia e Italia, sempre ai concerti e con la birra in mano. Suonatore e suonato, sempre pronto per fare casino. Da Steven Wilson ai Carcass, dai Dream Theater ai Cradle of Filth, dai Cure ai Bad Religion. Il Meskio. Sono io.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login