Megatherium – Recensione: Superbeast

Band veronese formata nel 2011 da musicisti già con varie esperienze alle spalle, col nome preso dai giganteschi bradipi preistorici, dedita all’inizio nel tributare i loro gruppi preferiti in ambito stoner – psych doom, per poi passare a materiale proprio. La partecipazione a vari concerti e festival e la presenza in compilation li porterà al debutto discografico per Andromeda Relix.
L’iniziale “Refuse To Shine”, introdotta dallo strumentale “Prayer For The Ox”, non lascia dubbi sul genere intrapreso: suoni pesanti e ribassati, tempi rallentai e voci filtrate immettono subito nell’atmosfera soffocante che pervade l’intero lavoro, come d’altronde la successiva “Ghost Of The Ocean”. “Twiceman” è un suggestivo rituale doom pesante e funereo dalla durata di ben 13 minuti di cambi di sensazioni e soluzioni sonore, dai riff iperdistorti ad arpeggi psichedelici di grande atmosfera. Più dirette e vagamente “orecchiabili” nelle linee vocali (sempre relativamente al genere) le successive “Ghost Of The Ocean” e “Cleveland (Is Far From Here)”. Ancora tempi rallentati, cambiamenti di atmosfere e cantato evocativo per “Grey Line”, linea vocale ossessiva e riff sludge metal su “Betrayers, Everywhere!”, riff che appesantisce quello di “Sabbath Bloody Sabbath” in “Slow Down”, brano con qualche vaga reminiscenza seventies, come d’altronde “Retrosky”, che chiude il lavoro.
In un’opera prima dove le varie influenze (Melvins, Sleep, Elecrtric Wizard, Chatedral e via dicendo) si fanno sentire, è indubbiamente riscontrabile una ricerca di atmosfere che rendono il tutto meno monolitico di quanto si possa pensare, dando così più chiavi interpretative alle sensazioni pesanti e claustrofobiche che la band riesce a trasmettere egregiamente.

Voto recensore
7
Etichetta: Andromeda Relix

Anno: 2017

Tracklist: 01. Prayer For The Ox 01:17 02. Refuse To Shine 05:06 03. Fly High 05:18 04. Twiceman 13:23 05. Ghost Of The Ocean 04:45 06. Cleveland (Is Far From Here) 03:39 07. The Wolf And The Deer 03:11 08. Grey Line 09:14 09. Betrayers Everywhere 06:17 10. Slow Down 04:35 11. Retrosky 08:02
Sito Web: https://www.facebook.com/MegatheriumStonerDoom/

anna.minguzzi

view all posts

Va molto fiera del fatto di essere mancina e di essere nata a San Giovanni in Persiceto, paese della provincia bolognese. Ha scritto le sue prime recensioni a dodici anni durante un interminabile viaggio in treno e da allora non ha quasi più smesso. Quando non scrive o non fa fotografie legge, va a teatro, canta in due cori, va in bicicletta, guarda telefilm, mangia Pringles, beve the e di tanto in tanto dorme. Ci tiene a ribadire che adora i Dream Theater, che ha visto dal vivo almeno venti volte, e se non assiste ad almeno un concerto ogni settimana va in crisi di astinenza.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login