Sacrarium – Recensione: March To An Inviolable Death

“March To An Inviolable Death” è il primo full-length della black metal band francese Sacrarium. L’album uscì originariamente nel 2009 come autoproduzione e oggi viene distribuito su larga scala dalla De Tenebrarum Principio, etichetta molto attenta alle esigenze degli appassionati del genere, in particolare alle sue espressioni più incontaminate. L’ensemble è praticamente una one-man band guidata dal mastermind V.R.S. (che si occupa di suonare tutti gli strumenti oltre alla voce) e coadiuvata dal liricista A.M.K., il cui ruolo rimane comunque fumoso.

“March To An Inviolable Death” è un disco che guarda molto alla tradizione del black, proponendo ritmi serrati e violenti che però vantano una resa tecnica di tutto rispetto. I brani sono inoltre irrorati da una dose continua di melodia e da alcune ricercatezze sonore apprezzabili, esecuzioni di ottimo livello che chiamano in causa lo stile dei Dark Funeral e dei Setherial. L’album non è certamente un capolavoro, ma dalla parte dei francesi giocano dei brani ricchi di enfasi ed eseguiti con cura. La velocità di esecuzione è appunto serrata, ma non manca come dicevamo un ricorso a parentesi ragionate e dall’indubbio fascino, come nel caso dell’ottima “Demolish By Himself”, traccia lunga e dall’opus sofferente che nel finale mostra alcuni ricami elettronici oscuri e annichilenti. Nessuna concessione al music-business però, i Sacrarium utilizzano gli inserti ambient ed electro in un contesto sempre claustrofobico. Un esempio è “Terribilis Est Locus Iste”, un episodio strumentale disturbante. Senza compiere un’impresa, i Sacrarium confezionano un lavoro interessante, di sicuro interesse per chi segue il filone.

Voto recensore
6,5
Etichetta: De Tenebrarum Principio / Masterpiece

Anno: 2011

Tracklist:

01. A.C.R.H.
02: Heartless Visions
03. Demolish By Himself
04. In A Circle Of Dead Seraphs
05. Phantomatic Landscape
06. Through Centuries
07. Terribilis Est Locus Iste
08. This Is The Final Warning
09. Outro


Sito Web: www.myspace.com/sacrariumofficial

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login