Madison – Recensione: Best In Show

Gran bel colpo – e bel regalo per noi – quello della Pride & Joy, che in collaborazione con Universal Music Sweden propone in CD per la prima volta in Europa “Best In Show”, secondo fondamentale album dei Madison. Correva l’anno 1986 e la line-up della band era formata da un giovane Göran Edman alla voce, Anders Kalson e Mikael Myllynen alle chitarre, Conny Sundqvist al basso e Peter Fredrickson alla batteria. La proposta musicale era in scia con quella degli Europe dei primi due album, rispetto ai quali i Madison erano più ruvidi ed aspri, meno immediati forse ma decisamente intriganti in quel mix tra gusto melodico e sapore acerbo dell’ingenuità tipica delle band alle prime armi o comunque pionieristiche rispetto ad un sound che avrebbe preso definitivamente corpo con anni e nomi successivi.

“Oh Rendez Vous” metteva subito in mostra l’estensione vocale da brividi di Edman, che arrivava per il chorus nei cieli più alti: ascoltato oggi, si fa fatica a riconoscere in quell’osare così sfrontato lo stesso cantante che, nel corso degli anni, si è trovato sempre più a proprio agio nel calore rassicurante del blues. Il duellare delle chitarre di Kalson e Myllynen è un’altra caratteristica vincente di “Best In Show”, cui garantisce profondità e spunti affatto scontati. Splendida la costruzione melodica di “Hotel Party”, impreziosita da toni epici figli della NWOBHM, che colorano anche la solenne “Out Of The Bunker” e l’aggressiva “Can’t Take It”. L’emozionante intro strumentale intitolata “Drama” ci porta nella magia di “Shine”, ballad elettrica guidata con delicatezza dalla voce di Edman e dal pianoforte. L’incalzante ritmo di “The Look In Your Eyes” è la risposta dei Madison a “Seven Doors Hotel”, mentre in “Mental Masturbation” la band vira in chiave più soft e diretta la lezione degli Iron Maiden.

Il CD arriva con due bonus track ed in edizione limitata a mille copie. Non lasciatevelo scappare!

Voto recensore
8,5
Etichetta: Pride & Joy Music

Anno: 1986

Tracklist: 01. Oh Rendez Vous 02. Carry On 03. Hotel Party 04. Drama 05. Shine 06. The Look In Your Eyes 07. Give It Back [Remix] 08. Out Of The Bunker 09. World Wide Man 10. Can't Take It 11. Mental Masturbation 12. The Tale

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login