Nightfall – Recensione: Lyssa – Rural Gods And Astonishing Punishments

Tornano alla svelta sul mercato i greci Nightfall. La carriera più che decennale della band è certezza di professionalità, anche se il loro punto più alto rimane lo splendido ‘Athenian Echoes’ (1995), ancora oggi uno dei dischi estremi più originali che mai siano stati concepiti. In seguito il gruppo ha optato per una svolta melodica e darkeggiante che ha fatto storcere il naso ai più intransigenti, ma ha sicuramente garantito una discreta base commerciale su cui contare ad ogni uscita. ‘Lyssa..’ rappresenta in un certo senso un passo indietro, evidenziando il desiderio di tornare verso territori più radicalmente pesanti. Una dose maggiorata di violenza rispetto alle uscite recenti, che sposta il ‘tiro’ della band a metà tra il gothic-heavy-metal (Paradise Lost di metà carriera, per intenderci) e il death melodico. Non mancano infatti riferimenti ad album come ‘Diva Futura’ e ‘Lesbian Show’, ma l’intensità metallica di brani come ‘Dark Red Sky’ e ‘Victimized’ sarà una sorpresa per chi si immaginava i Nightfall come destinati a prendere definitivamente la strada del dark. Non tutte le song sono però di altrettanto buon livello e soprattutto la prima metà del disco soffre di una ripetitività di fondo che non permette di conquistare a lungo l’attenzione di chi ascolta. Alcuni sprazzi di genio ci sono, come la stralunata ‘Master Of My Dreams’, ma resta un songwriting a corrente alterna, solo in parte controbilanciato dalla bontà d’esecuzione e dalla produzione ricca e curatissima nei dettagli (Tico Tico studios). Discreto, ma nulla di più.

Voto recensore
6
Etichetta: Black Lotus / Audioglobe

Anno: 2005

Tracklist: 01. Dark Red Sky
02. Swollen
03. Christless
04. Master Of My Dreams
05. The Perfect Li(f)e
06. The End Times
07. Synastry
08. One Of These Days
09. Victimized
10. So(u)l Invictus
11. Essence

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login