Header Unit

Opposite Sides – Recensione: Lost Inside

Quando si ascolta un album di una band che non si conosce ci si aspetta che suoni bene, che il prodotto fra le nostre mani sia professionale e, sopratutto, che ci siano delle buone idee e magari un tocco di originalità. Bene  le caratteristiche sopraelencate ci sono tutte, gli Opposite Sides hanno tante idee, una buona personalità e ciò è stato possibile  grazie alla qualità dei musicisti coinvolti.

Il loro genere è un incrocio fra metal, industrial e prog ’70, ottimamnte supportato da una voce ottima che sa sorprendere, in grado di enfatizzare tutte le tracce. La cosa che rende ancor più orgogliosi è  scopire che sono italiani, hanno fatto la gavetta ed è arrivato il momento che  noi, come la Rising Records, possiamo dare una possibilità agli Opposite Sides acquistando, senza indugio, “Lost Inside”. Sono sicuro che nel prossimo album ci sarà anche quel tocco di genialità che differenzia i musicisti dagli dei della musica, vi posso assicurare che questi ragazzi sono sulla buona strada.

Bravi

Voto recensore
8
Etichetta: Rising Records

Anno: 2011

Tracklist:

01. Still Feel You
02. Leave me Alone
03. Save Me
04. Kill Me Everyday
05. Something Wrong
06. Lost Inside
07. My Spleen
08. Survive
09. Electric Breath
10. It's Up To You


Sito Web: http://www.oppositesides.com

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login