Lord Of The Lost – Recensione: The Heartbeat Of The Devil EP

 

Non è passato neanche un anno dall’uscita dell’ultimo album in studio dei Lord Of The Lost, il doppio e monumentale “Judas” che la formazione di Amburgo ritorna viziando i propri fan con l’EP “The Heartbeat Of The Devil” su Napalm Records. Un EP che include due versioni della title-track più tre cover che esplicitano l’atteggiamento di libero pensiero della band che non ha paura di spaziare tra i generi e di mostrare senza filtri tutte le loro mille sfaccettature ed influenze.

Ad aprire l’EP troviamo la title-track, brano presente su “Judas” e qui proposto con nuovi arrangiamenti molto accattivanti e un mood prettamente anni ottanta che si riflette anche sulle scelte visive volute dal five-piece sia per quanto riguarda l’artwork di copertina sia per il nuovo video che ci catapulta nelle atmosfere alla Stranger Things  e richiami alla pop culture di quegli anni che per chi scrive, va detto è un valore in più. La versione del brano al piano invece è più emotiva e struggente dove la voce di Harms fa presa all’istante e tocca in profondità. Le tre cover scelte sono “Judas” di Lady Gaga (per chi conosce la band da tempo sa che il gruppo è fan della Germanotta avendo proposto più volte in sede live il famoso hit “Bad Romance”) rivisitata in chiave Lord Of The Lost, una scelta logica in quanto il titolo di questo brano ha ispirato il concept della loro ultima uscita.

Poi è la volta di “Children Of The Damned” degli Iron Maiden che i Lord Of The Lost supporteranno per diciotto date del loro tour europeo, il brano caratterizzato dall’introduzione al violoncello di Harms viene spogliato inizialmente da tutti gli orpelli classici e prende vita propria grazie alla fusione del piano e del basso con tutti gli elementi che caratterizzano il suono del gruppo rendendo un brano “intoccabile” molto personale e per questo integrante con il resto del materiale proposto. L’ultima cover scelta è “Wig In A Box” tratta dal musical “Hedwig And The Angry Inch” che ha diversi sali scendi emozionali, la prima parte più sentimentale con solo la voce e il piano, poi quella centrale più divertente e ritmata per finire in modo più aggressivo e trascinante.

In conclusione “The Heartbeat Of The Devil” ha il pregio di averci fatto vedere ancora una volta la capacità della band di reinventare e trasformare dei brani classici ed iconici in composizioni dall’atmosfera più oscura e dark affine al suono caratteristico dei Lord Of The Lost, ma dall’altro canto questo EP è più un omaggio per i die-hard fan sempre alla ricerca di nuovo materiale che un prodotto fruibile ai più e proprio per questo è indicato ai completisti e collezionisti più sfegatati.

 

Etichetta: Napalm Records

Anno: 2022

Tracklist: 01. The Heartbeat Of The Devil (Single Version) 02. Judas 03. Children Of The Damned 04. Wig In A Box 05. The Heartbeat Of The Devil (Piano Version)
Sito Web: https://www.lordofthelost.de

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login