Header Unit

Long Distance Calling – Recensione: Boundless

Tornano all’origine i Long Distance Calling, vale a dire a musica totalmente strumentale e legata a riff muscolari sapientemente mixati ad atmosfere dal taglio psichedelico con particolari rimandi all’esordio “Satellite Bay” (che è stato abbastanza di recente tributato in toto con una serie di concerti); viene abbandonata quindi la via percorsa su “The Flood Inside” e “TRIPS” perché i nostri hanno chiaramente dichiarato di trovarsi più a proprio agio in questo assetto a quattro, senza l’apporto di alcun vocalist per non perdere la naturalezza dei momenti più ispirati.

Delle percussioni tribali e un riff proto metal introducono “Out There” dove però una delle due chitarre dona una linea melodica liquida anch’essa di stampo settantiano; il pezzo comunque sembra non decollare a dovere e non è forse il miglior ritorno che potessimo presagire perché i Long Distance Calling ci hanno abituato a pezzi in crescendo di tutt’altra fattura; di un altra pasta e con un altro grado di trasporto “Ascending” che si caratterizza per un bel finale corale.

Riteniamo in generale “Boundless” uno dei lavori meno riusciti dei nostri nonostante i tedeschi abbiano cercato di recuperare la formula a loro più congeniale; l’album non riesce mai a stupire come fatto in passato a causa di una ricerca armonica decisamente meno sviluppata e anzi parrebbe quasi involuta; ci provano “Weightless” e “Skydivers” ha recuperare un po’ di qualità (cosa che alla band non ha mai difettato) ma ci sembra di poter affermare che ciò non basti a raggiungere il livello a cui i quattro di Münster ci avevano abituato.

Come per ogni lavoro con dinamiche sufficientemente ricercate il maggior numero di ascolti porterà ad una miglior comprensione del songwriting più scarno attuato dal gruppo però al momento di andare online prevale la leggera delusione per un gruppo che ci ha regalato in passato alcuni splendidi momenti di musica.

Voto recensore
6,5
Etichetta: Inside Out Music

Anno: 2018

Tracklist: 01. Out There 02. Ascending 03. In The Clouds 04. Like A River 05. The Far Side 06. On The Verge 07. Weightless 08. Skydivers
Sito Web: http://www.longdistancecalling.de

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login