VIXen – Recensione: Live & Learn

Cercano di tornare a galla anche le Vixen, storica band al femminile degli anni ’80: lo fanno rinnovando ampiamente la line-up, in cui la chitarrista Jan Kuehnemund rappresenta l’unica traccia della formazione storica. Va riconosciuto che la nuova cantante Jenna Sanz-Agero è potente e dotata di ottima personalità, risultando anzi la carta più forte del mazzo. I problemi stanno proprio nella qualità globale dell’album.

Non mancano dei pezzi discreti, come la sostenuta title track e anche ‘Pacifist’, sulle stesse coordinate, ma è chiaro che, senza il supporto delle firme che hanno graziato le composizioni delle Vixen in passato, è tutta un’altra musica. In particolare, mancano l’energia e quel guizzo vincente capace di imprimere il pezzo nella mente e nella memoria dell’ascoltatore. E non è una pecca da poco in quel rock cromato che le Vixen si sforzano di riproporre. Fascino e malìa non bastano ad evitare di sprofondare nella noia. Inoltre, in casi come questo, osare qualcosa di più aggressivo di quello che in definitiva è un robusto pop rock avrebbe sicuramente aiutato a tenere in piedi con più energia il lavoro. Non che pezzi come la quasi cantautorale ‘Love Song’ siano brutti, è solo che ci si ritrova a viaggiare in contesti troppo distanti dalle aspettative e soprattutto troppo uniformi.

Non un fallimento su tutta la linea, ma non si fa a tempo ad arrivare alla fine senza provare una fastidiosa sensazione di già sentito e ripetitivo.

Voto recensore
5
Etichetta: Demolition/Frontiers

Anno: 2006

Tracklist: 01. Anyway
02. Live & Learn
03. I Try
04. Little Voice
05. Pacifist
06. Don't Want It Anymore
07. Love Song
08. Angry
09. I'm Sorry
10. You Wish
11. Suffragette City
12. Give Me Away

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login