Sick Of It All – Recensione: Live In A Dive

La Fat Wreck Chords pubblica il nuovo capitolo della serie ‘Live In A Dive’ dedicandolo al più hardcore fra i propri gruppi: Sick Of It All! Ventitrè brani registrati a San Francisco durante l’ultimo tour che oltre a consegnare un gruppo in forma incredibile allinea due dozzine scarse di pezzi che, in un modo o nell’altro, fanno parte della storia dell’hardcore di NY e non solo. ‘Just Look Around’, ‘Let Go’, ‘Injustice System’, ‘Clobberin’ Time’ sugli scudi, ma tutto il resto a tirare con egual forza un’esibizione perfetta, priva di sbavature e ricchissima di energia, all’interno della quale i Sick Of It All ribadiscono –stupendo addirittura per freschezza e modernità di suono- una posizione sul podio dell’HC mondiale da cui sembra impossibile spostarli: Lou Koller è un ossesso, una macchina sputaparole, un frontman inespugnabile. Assolutamente prezioso per coloro che seguono da anni (lustri?) i Sick Of It All, ‘Live In A Dive’ è anche introduzione perfetta, soddisfacente compendio ed esplosiva cronistoria della/alla carriera di una band che è stata indispensabile e che rimane entusiasmante.

Etichetta: Fat Wreck/W&B

Anno: 2002

Tracklist: Good Lookin' Out
Call To Arms
Blown Away
Built To Last
Just Look Around
Let Go
Us Vs. Them
The Bland Within
Disco Sucks Fuck Everything
Injustice System
Potential For A Fall
Scratch The Surface
America
Straight Ahead
Rat Pack
Sanctuary
My Life
Busted
MalaDJusted
Goatless
Friends Like You
Clobberin' Time
Step Down

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login