Shadow Gallery – Recensione: Legacy

Tempo di magra per il prog metal. Il panorama sembra desolatamente vuoto e privo di gruppi veramente interessanti, a parte quella manciata di band la cui vena creativa sembra essere inversamente proporzionale al loro successo (Pain Of Salvtion, Fates Warning e Threshold tanto per citarne alcuni). Fino a qualche tempo fa sarebbe stato quasi obbligatorio aggiungere alla lista il nome degli Shadow Gallery, autori di alcuni dischi di grande classe e spessore come l’album omonimo d’esordio e il seguente ‘Carved In Stone’. Fino a qualche tempo fa, dicevamo: alla luce delle ultime produzioni, la band sembra essere arrivata definitivamente alla frutta. Vittima da un lato della terribile ‘sindrome dell’ombelico’ che ha recentemente colpito anche i Fear Factory e che consiste nel restare vittima del proprio stile limitandosi a dare al pubblico esattamente ciò che questo si aspetta; dall’altra di una crisi di idee veramente preoccupante. ‘Legacy’ è un album decisamente sottotono, che suona più come una raccolta di scarti di ‘Tyranny’ (e già qui ci sarebbe da preoccuparsi) e di ‘Carved In Stone’: riff scontati (quante migliaia di volte abbiamo già sentito quello di ‘Cliffhanger 2’??), melodie prive di quel quid in più che le renda veramente accattivanti e le faccia colpire nel segno, una prolissità strumentale che pare aver perso definitivamente l’ispirazione, lasciandosi andare stancamente ad assoli e fughe di tastiera poco convinti e convincenti. Un album svogliato insomma, che ci mostra un gruppo che sembra non sapere più da che parte sbattere la testa per tirare fuori qualcosa all’altezza del suo passato. Sì, l’impressione è proprio che ce li siamo giocati definitivamente, speriamo di essere smentiti al più presto…

Voto recensore
5
Etichetta: Magna Carta/Edel

Anno: 2001

Tracklist: Cliffhanger 2 a) Hang On b) The Crusher
Destination Unknown
Colors
Society Of The Mind
Legacy
First Light

4 Comments Unisciti alla conversazione →


  1. luci di ferro

    Qua siamo al ridicolo 5 ad un altro Capolavoro assoluto con la C maiuscola del progressive metal. Per caso odiate i Shadow Gallery, penso di no saranno gusti e che gusti. Invece ai lettori di recensioni vi invito a comprare Legacy, album bellissimo che non conosce la noia, vero valore in voto è 10.

    Reply
  2. everon

    Concordo pienamente con luci di ferro,Grande album che preferisco anche a Tyranny…..

    Reply
  3. Piero Spanò

    Album sottotono???? Recensione “vecchia” ormai,che leggo quasi per caso…..ma….siamo impazziti??? Album stupendo!!!

    Reply
  4. Andrea Mazzuri

    Incredibile recensione per, secondo me, uno dei dischi più belli in assoluto degli anni 2000!!!

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login