VIii Strada – Recensione: La Leggenda Della Grande Porta

Siete stanchi del solito prog metal? Allora gli VII Strada fanno per voi. La band milanese è sulle scene dal 1994 ma solo di recente ha dato alle stampe il suo primo full-length dopo alcuni rinnovamenti in seno alla line-up (registriamo in particolare l’ingresso del fantasioso tastierista Larsen Premoli). La band offre un progressive rock/metal personale e di buona fattura, ideale per chi ha lasciato il cuore negli anni ’70, quando l’Italia, in questo panorama, non era seconda a nessuno.

I meneghini possono essere visti come continuatori del sentiero battuto da P.F.M., Banco Del Mutuo Soccorso, Fiaba, Il Balletto di Bronzo e via dicendo, ma le influenze, pur percepibili, non escludono un’identità ben definita. La componente metal è ben marcata, ma la melodia la fa comunque da padrona, supportata tra l’altro da una produzione assolutamente impeccabile. I brani sono lunghi ma non inutilmente appesantiti da orpelli tecnici e il principale pregio dei nostri è proprio quello di non indugiare nel mero esercizio di stile, ma di creare delle composizioni complesse, questo sì, ma capaci di far leva sull’emozionalità. Brani come la titletrack, la magnifica “Ulysses”, con marcate inflessioni epiche e ancora “Amenecer”, dal forte gusto seventies, si ergono come le colonne portanti di un lavoro davvero ben riuscito. I testi, in lingua italiana, sono piuttosto ermetici e complicati, ideale prosecuzione di un discorso iniziato anni fa dai rappresentanti più colti del genere.

Chiudiamo segnalando il valore aggiunto dalla prestazione del vocalist Tito Vizzuso, interprete polivalente. “La Leggenda Della Grande Porta” arriva come una boccata d’aria fresca per gli appassionati del genere che non mancheranno di apprezzare un lavoro il cui unico limite è rappresentato dal fatto di essere un prodotto di nicchia.

Voto recensore
7
Etichetta: Maracash / Venus

Anno: 2008

Tracklist: 01.La Leggenda Della Grande Porta
02.Mediterranea
03.Ulysses
04.Sinergy
05.Laguna Di Giada
06.Amenecer
07.Terra Dei Falò

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login