Motorhead – Recensione: Kiss Of Death

Sempre piu’ spesso, quando ci si accosta a recensioni di gruppi storici che hanno fatto della coerenza e della costanza il proprio marchio di fabbrica, i giudizi vanno dall’esaltazione piu’ sfrenata alla bocciatura piu’ cruda. I Motorhead, complice anche la convinzione che sfornino alternativamente album ottimi ad album mediocri, sono il classico esempio di quanto detto, soprattutto alla luce dell’ottimo precedente ‘Inferno’.

Per fortuna ci sono ancora quelli che non vivono di bianco o nero, ma che apprezzano ancora le “infinite sfumature di grigio”, e che potrebbero trovare pane per i loro denti in questo ‘Kiss Of Death’. Non e’ il disco definitivo dei Motorhead e non potrebbe essere altrimenti, ma non e’ neppure un’accozzaglia di scarti di ‘Inferno’. E’ il classico disco di transizione di Lemmy, che evidentemente non riesce starsene con il basso in custodia per piu’ di un anno. Pieno di canzoni divertenti e coinvolgenti ma che, a ben guardare,difficilmente riusciranno a rimanere in scaletta anche terminato il tour promozionale del disco, ad eccezione forse dell’opener ‘Sucker’ il cui ritornello invoglia l’urlo accompagnatore.

Di carne al fuoco ce n’e’, dalla suddetta ‘Sucker’ all’altrettanto veloce ‘Trigger’, dal boogie rockeggiante di ‘One Night Stand’ alla rocciosa ‘Devil I Know’ fino alla malinconica ed acustica ‘God Was Never On Your Side’. La convinzione di chi scrive e’ che Lemmy dovrebbe tenersi lontano da simili tentazioni tendenti alla dolcezza, ma il lato tenerone del rocker piu’ tutto di tutti continua a fare proseliti e difficilmente ‘God Was…’ invertira’ la tendenza.

Che altro dire di uno che a 60 anni suonati, nel vero senso della parola, non stanca mai di tirare fuori musica nuova (anche se su questo aggettivo si potrebbe discutere a lungo…) e la voglia di autocitarsi ed omaggiarsi nella conclusica ‘Going Down’. Auguriamogliene almeno altri 60…

Voto recensore
6
Etichetta: Spv / Audioglobe

Anno: 2006

Tracklist:

01. Sucker

02. One Night Stand

03. Devil I Know

04. Trigger

05. Under The Gun

06. God Was Never On Your Side

07. Living In The Past

08. Christine

09. Sword of Glory

10. Be My Baby

11. Kingdom of the Worm

12. Going Down


0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login