Header Unit

Kansas – Recensione: Leftoverture Live & Beyond

Primo disco live della band dal 2009 e soprattutto primo dal vivo con il nuovo cantante Ronnie Platt, “Leftoverture Live & Beyond” include diciannove brani registrati nel corso di dodici show tenuti nel 2017, nel tour celebrativo di quello che è un capolavoro senza tempo e l’apice artistico dei Kansas. Prodotto da Jeff Glixman, già alla consolle nel periodo d’oro, l’album mostra una band in forma e carica di energia, in cui Platt si è inserito a meraviglia.

La scaletta si compone nella prima parte di un mix tra i pezzi più noti dei Kansas ed estratti dall’ultimo eccellente lavoro in studio “The Prelude Implicit”, mentre nella seconda parte viene proposto l’intero “Leftoverture”. I primi due pezzi (“Icarus II” e “Icarus”) servono a carburare, poi è un’emozione dietro l’altra, oltre alla conferma che i nuovi brani si inseriscono a meraviglia nel prezioso corpus di oltre quarant’anni di carriera. Tra i più ispirati ci sono sicuramente Rich Williams e Zak Rikvi, capaci di inserire con le loro chitarre degli assoli incisivi e pieni di classe e passione. Tra i greatest hits, funzionano benissimo la scatenata “Paradox” e su toni opposti la dolce e meno nota “Lamplight Symphony”, tra le nuove colpisce la strumentale “Section 60”. Per quanto riguarda i pezzi di “Leftoverture”, Platt giganteggia in “Opus Insert”, la sezione ritmica formata dal fondatore Phil Ehart e dalpoliedrico Billy Greer rende piena giustizia a quel capolavoro di leggerezza che è “Questions Of My Childhood”. Completano la line up il tastierista David Manion e il sempre suggestivo violino di David Ragsdale, che aggiungono dolcezza, magia e profondità ad una proposta musicale che rimane ancora unica.

Voto recensore
7,5
Etichetta: Inside Out Music

Anno: 2017

Tracklist: 01. Icarus II 02. Icarus 03. Point of Know Return 04. Paradox 05. Journey from Mariabronn 06. Lamplight Symphony 07. Dust in the Wind 08. Rhythm in the Spirit 09. The Voyage of Eight Eighteen 10. Section 60 11. Carry On Wayward Son 12. The Wall 13. What’s on My Mind 14. Miracles out of Nowhere 15. Opus Insert 16. Questions of My Childhood 17. Cheyenne Anthem 18. Magnum Opus 19. Portrait (He Knew)
Sito Web: http://www.kansasband.com/

giovanni.barbo

view all posts

Appassionato di cinema americano indipendente e narrativa americana postmoderna, tra un film dei fratelli Coen e un libro di D.F.Wallace ama perdersi nelle melodie zuccherose di AOR, pomp rock, WestCoast e dintorni. Con qualche gustosa divagazione.

1 Comment Unisciti alla conversazione →


  1. E V H

    grandissimi LIVE ….. Immensi KANSAS !

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login