Jerry Gaskill – Recensione: Love And Scars

Jerry Gaskill è notoriamente il musicista meno attivo del trio dei King’s X ma si sente ampiamente il senso di appartenenza alla band madre e le influenze dalle quali ha elaborato il proprio stile.

“Far Away” è pienamente intrisa del groovy hard rock che ha concepito con i suo soci quello stile con vocals chiaramente reminiscenti i Beatles e l’andamento sinuoso alla Bob Dylan. 
Sempre in riferimento ai King’s X, Doug ”dUg” Pinnick è quello dotato di più inventiva, Ty Tabor quello più dotato musicalmente mentre Gaskill pur avendo assorbito un certo modo di comporre sembra colui che più si adagia su stilemi ben noti, a lui e al pubblico, sfoderando un album prevedibile e invero noioso.

I ritmi sono sempre eccessivamente rallentati mentre un po’ di variazioni ritmiche avrebbero giovato alla causa di un musicista dal curriculum importante ma deficitario dal lato songwriting; solo “Never Ever Know” è un po’ più ficcante ed elaborata mentre nel resto di questo “Love And Scars” la noia prende il sopravvento nonostante sia stato annunciato dalla Rat Pak come “sicuramente il suo miglior lavoro”.

Dispiace essere così duri con un uomo che nell’ultima decade ne ha passate davvero tante a livello personale, sia per ciò che concerne il suo stato di salute (ben due attacchi di cuore) e la perdita di buona parte dei suoi possedimenti a causa dell’uragano Sandy; di rispetto anche la lista di ospiti che va da Billy Sheehan a Earl Slick passando per Phil Keaggy.

Tutto il rispetto quindi per aver affrontato difficoltà immani con grande spirito ma valutando il mero lato musicale non possiamo proprio dare la sufficienza ad un lavoro piatto e poco dinamico.

Voto recensore
5
Etichetta: Rat Pak

Anno: 2015

Tracklist:

01. Far Away
02. This Picture
03. No More Yesterday
04. Hypothetical
05. Waking Up
06. Never Ever Know
07. Sandy
08. Patty’s Song
09. Paradise
10. Sad
11. Girl In The Warehouse
12. Goodbye Song


Sito Web: https://www.facebook.com/JerryGaskill

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login