Jerry Cantrell – Recensione: Brighten

Sono passati ben diciannove anni da “Degradation Trip”, ultimo lavoro solista di Jerry Cantrell, co-fondatore dei seminali Alice In Chains,  e ora lo ritroviamo alle prese con questo suo nuovo album, intitolato “Brighten”. Un album che è stato co-prodotto da lui assieme al compositore di film Tyler Bates (300, John Wick) e all’ingegnere del suono Paul Fig nei Dave’s Room According Studio a Los Angeles. Per avere un approccio e uno spirito più classico, Cantrell si è avvalso della partecipazione di svariati musicisti/amici, tra cui Duff McKagan (Guns N’Roses, Velvet Revolver, Loaded) al basso su alcuni pezzi selezionati, Greg Puciato (Dillinger Escape Plan), che ha contribuito ai cori e ai batteristi Gil Sharone,  e Abe Laboriel Jr. (Paul McCartney).

Ascoltando queste nove composizioni si nota un deciso allontanamento dalle sonorità dei due precedenti album, legati maggiormente alla band madre, mentre in “Brighten” c’è la volontà di portare la musica in una nuova direzione, più positiva, leggera e, come suggerisce il titolo, luminosa. Sicuramente  il trademark sonoro di Cantrell è ben definito, ma questa volta anche i brani più pesanti non sono caratterizzati da quel tono dark e sinistro riconducibile al passato, come ad esempio nel brano di apertura “Atone”, seguito da uno dei pezzi migliori dell’album, la brillante titletrack, un up-tempo coinvolgente e che racchiude in se tutta l’essenza di questo lavoro.

Molto riuscite anche la power ballad dal retrogusto folk “Prism Of Doubt” e la più country-oriented “Black Hearts And Evil Done”, dal testo ottimista e propositivo verso un cambiamento per una vita migliore. Con “Had To Know” si ritorna a sonorità più ruvide e graffianti, mentre in chiusura troviamo una cover di Elton John intitolata “Goodbye”, che Cantrell rende personale senza snaturarne lo spirito. Con “BrightenCantrell si riconferma un artista di grande spessore e anche un bravo cantante e interprete, mai banale o scontato, anzi non ha affatto paura di sperimentare e lo ha dimostrato in pieno con questo ottimo lavoro.

Etichetta: Double J Music

Anno: 2021

Tracklist: 01. Atone 02. Brighten 03. Prism Of Doubt 04. Black Hearts And Evil Done 05. Siren Song 06. Had To Know 07. Nobody Breaks You 08. Dismembered 09. Goodbye
Sito Web: https://jerrycantrell.com

eva.cociani

view all posts

Amo la musica a 360 gradi, non mi piace avere etichette addosso, le trovo limitanti e antiquate, prediligo lo street, il glam e anche il goth, ma non disdegno nulla basta che provochi emozioni. Ossessionata dalle serie tv, dalla fotografia, dai viaggi e dai live show mi identifico con il motto: “Live the life to the fullest”.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login