Jeff Scott Soto – Recensione: The Duets Collection – Volume 1

Anche se, per l’aspetto che ha, sembra molto più giovane, e beato lui, Jeff Scott Soto può vantare una carriera che ormai abbraccia più di tre decenni. “The Duets Collection – Volume 1” acquista quindi significato nel momento in cui si fa questa considerazione. L’album infatti non comprende inediti, ma è una raccolta (che si immagina avrà un seguito) di alcuni fra i brani prodotti nella sua lunga carriera; in ogni brano Soto ospita poi un altro cantante, in un’interpretazione nuova. I cantanti ospiti possono essere divisi in tre categorie ideali: grandi nomi noti a tutti (Eric Martin dei Mr. Big o Russell Allen dei Symphony X), nomi noti ma più giovani, che si affermano come promesse dell’hard rock melodico (Nathan James degli Inglorious o Dino Jelusick degli Animal Drive, da poco in forze nei Whitesnake), e artisti poco conosciuti in Italia, ma comunque meritevoli (i due cantanti brasiliani Alirio NettoRenan Zonta).

Nomi più o meno conosciuti si destreggiano molto bene nelle interpretazioni dei brani, guidati sempre dalla voce inconfondibile di Soto, dal suo timbro che sa diventare, a seconda delle circostanze, disperato, aggressivo e romantico. E’ difficile esprimere una preferenza obiettiva su quale brano sia riuscito meglio, perchè è più probabile che ci si lasci “trascinare” dalla preferenza personale verso un cantante ospite o un altro. In ogni caso, il consiglio è quello di concedere un’opportunità a tutti, di lasciarsi sorprendere anche dalle voci poco conosciute. Anzi, proprio la versione di “I’ll Be Waiting” dei Talisman con il meno noto Alirio Netto è una di quelle riuscite meglio, forse addirittura meglio di “Warrior“, in cui l’interpretazione di Johnny Gioeli forse è un po’ incolore.

Un album frutto di un periodo di pausa forzata dai live, che comunque ha delle buone carte per lasciare un’impressione favorevole.

Etichetta: Frontiers Music Srl

Anno: 2021

Tracklist: 01. Livin’ The Life (ROCK STAR) with Erik Martensson (Eclipse/W.E.T.) 02. Don’t Let It End (YNGWIE MALMSTEEN) - with Dino Jelusick (Animal Drive) 03. Mysterious (TALISMAN) - with Eric Martin (Mr. Big) 04. Believe in Me (JSS) - with Nathan James (Inglorious) 05. Coming Home (SOUL SIRKUS) - with Deen Castronovo (Revolution Saints, Journey) 06. I’ll Be Waiting (TALISMAN) - with Alirio Netto (Shaman, Queen Extravaganza) 07. Callin’ All Girls (EYES) - with Russell Allen (Symphony X, Allen/Lande) 08. Colour My XTC (TALISMAN) - with Renan Zonta (Electric Mob) 09. Warrior (AXEL RUDI PELL) - with Johnny Gioeli (Hardline, Axel Rudi Pell) 10. Holding On (JSS) - with BJ (SOTO, Spektra) 11. Again 2 B Found (HUMANIMAL) - with Mats Leven (Candlemass)
Sito Web: https://www.facebook.com/JeffScottSoto

anna.minguzzi

view all posts

Va molto fiera del fatto di essere mancina e di essere nata a San Giovanni in Persiceto, paese della provincia bolognese. Ha scritto le sue prime recensioni a dodici anni durante un interminabile viaggio in treno e da allora non ha quasi più smesso. Quando non scrive o non fa fotografie legge, va a teatro, canta in due cori, va in bicicletta, guarda telefilm, mangia Pringles, beve the e di tanto in tanto dorme. Ci tiene a ribadire che adora i Dream Theater, che ha visto dal vivo almeno venti volte, e se non assiste ad almeno un concerto ogni settimana va in crisi di astinenza.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login