Stala & So. – Recensione: It Is So

A molti il nome Stala & So probabilmente non dirà nulla così di primo acchito, ma dietro a questo bizzarro moniker, si cela un ex componente dei ben più famosi Lordi, più precisamente Kita, che rivestiva il ruolo di drummer nella nota band mascherata e qui ritrovato in veste di frontman (Stala), coadiuvato da altri quattro variopinti e loschi figuri i So. La formazione ad ogni modo non è di primo pelo e si è formata nel 1997 in un piccolo paese in Finlandia chiamato Karkkila, ha prodotto diversi ep e partecipato anche se con scarso successo, all’Eurovision contest finlandese. Ora il gruppo è più agguerrito che mai, per l’uscita del primo album ufficiale in studio, che raccoglie sia song estrapolate dai vecchi ep, che composizioni nuove di zecca.

La band cita come influenze musicali artisti come T.Rex, David Bowie e gli Sweets sia dal punto di vista musicale che quello prettamente legato all’aspetto visivo, ma non bisogna neanche dimenticare di aggiungere altri mostri sacri, quali i Kiss e l’ondata glam rock degli eighties proveniente dal Sunset Boulevard che ha di sicuro lasciato un segno sul gruppo finlandese.

“It Is So” è composto da dodici brani più l’intro “The Show By So”, contraddistinto dalla musichetta ipnotica di un carillon che ci invita ad entrare nel loro bizzarro circo, fatto di lustrini, glamour e divertente hard rock. “Got To Believe” è il primo vero e proprio brano di apertura ed è un bel pezzo rockeggiante e melodico, con un buon lavoro di chitarre e un ritornello vincente. “One Night Stand” ha un retrogusto più seventies ed è caratterizzata da un cantato più roco, mentre “Pamela”, il brano proposto anche all’Eurovision contest, è di sicuro quello più riuscito del lotto, un perfetto pezzo di hard rock melodico in pieno eighties style. Il gruppo ci sa fare comunque anche con le ballad e la struggente “Bye Bye”, ne è il perfetto esempio, tanto che ci ritroveremo tutti a canticchiarla anche senza volerlo. “Shout” è un’altra bella composizione anthemica con un bel refrain in piena tradizione “Arena rock”. Si potrebbe concludere qui la recensione con toni entusiastici e soddisfatti, invece no, bisogna dire che gli ultimi pezzi proposti sono un po’ sotto tono rispetto alla prima parte iniziale, sembrano messi li come riempitivi e sebbene non totalmente da cestinare, hanno abbassato l’attenzione e l’interesse in chi ascolta, risultando un po’ banalotti e scontati, giusto la ballad “Spring Romance”, riesce a rimanere su un certo livello. Ad ogni modo “This Is So” è un discreto e scoppiettante album di debutto, ma che non fa il botto come ci si aspettava e per questo lascia un po’ l’amaro in bocca.

Voto recensore
7
Etichetta: So Music Finland/Music Buy Mail

Anno: 2011

Tracklist:

01. The Show By So

02. Got To Believe

03. One Nite Stand

04. She

05. (Won't Let You) Down Again

06. Pamela

07. Bye Bye

08. Shout

09. My Happy Day

10. Woman

11. Spring Romance

12. Everything For Money

13. E-Mayor


Sito Web: www.stalaso.com

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login